logo

Madame Web, spiegazione del finale: ecco cosa potremmo vedere in futuro

di Francesco Schinea

Pubblicato il 2024-02-16

Cosa succede nel finale di Madame Web? Ecco come potrebbe cambiare il Sony Universe

article-post

Madame Web si è rivelato l’ennesimo disastro dell’universo cinematografico dei cinecomics Sony. Nonostante il grande flop della pellicola, difficilmente, purtroppo, non rivedremo i nuovi personaggi introdotti.

Madame Web è, infatti, una lunga origin story ed un’introduzione al futuro del Sony’s Spider-Man Universe. Le due ore di durata servono sostanzialmente a presentare il personaggio di Cassandra Webb (Dakota Johnson) e le sue comprimarie Julia Cornwall (Sydney Sweeney), Mattie Franklin (Celeste O’Connor) e Anya Corazon (Isabela Merced).

Andiamo dunque a scoprire cosa succede nel finale di Madame Web, uno dei rari cinecomic recenti a non avere scene post-credits. Nel seguito ci saranno spoiler, dunque vi consigliamo di non continuare a leggere se non avete ancora visto il film. Potete però trovare qui la nostra recensione senza spoiler.

Madame Web ha cambiato il futuro dell’universo Sony?

Nel combattimento finale di Madame Web, le protagoniste prevalgono su Ezekiel Sims, il villain interpretato da Tahar Rahim. Tuttavia, un esplosione avvenuta durante lo scontro porta Cassandra a perdere la vista e l’uso delle gambe.

Al termine del film ritroviamo dunque una versione di Madame Web simile a quella che abbiamo conosciuto nei fumetti. Vediamo la protagonista su una sedia a rotelle, indossando occhiali scuri. Ma soprattutto, ha acquisito una piena consapevolezza delle sue abilità chiaroveggenti.

Nelle sue visioni, compaiono anche Julia, Mattie e Anya, le prime due in versione Spider-Woman e l’ultima Spider-Girl. Le tre ragazze, tutte accomunate da problemi familiari, trovano in Cassandra una figura di riferimento e formano ora una famiglia. Tuttavia, a fine film, non hanno ancora sviluppato alcun tipo di potere.

È solo attraverso le visioni di Ezekiel e Cassandra che le vediamo indossare i rispettivi costumi. L’intero film ruota proprio attorno al tentativo di Ezekiel di prevenire la sua morte, uccidendo le tre future responsabili della sua morte. Nella prima parte di Madame Web, nel tentativo di risalire alle tre, il personaggio interpretato da Zosia Mamet suggerisce ad Ezekiel di “ringiovanire” di 5-10 anni le donne che gli compaiono in sogno, trovando le esatte corrispondenze facciali delle adolescenti.

Ci aspettiamo dunque che le ragazze sviluppino i loro poteri tra il 2008 ed il 2013. Un ipotetico sequel di Madame Web potrebbe essere ambientato in questo lasso temporale, mostrandone le origin story. In realtà però non è da escludere che, visti i pareri negativi riscontrati, Sony decida di omettere questa parte e fare un salto nel presente, facendo incontrare Madame Web e soci con i villain del Sony Universe. O magari con Spider-Man.

Madame Web

Anche Peter Parker compare nel film?

Proprio la questione Spider-Man è uno degli aspetti più delicati di Madame Web, che potrebbe aver davvero cambiato l’universo Sony. Nel film compaiono, infatti, sia Ben Parker (Adam Scott) che Mary Parker (Emma Roberts). SI tratta, rispettivamente, dello zio e della madre di Peter Parker.

Perdipiù, Mary è incinta, partorendo a fine film. L’attenzione dello spettatore viene stuzzicata con una breve sequenza in cui gli invitati ad una festa organizzata per il bambino devono indovinarne il nome. Pur senza conferme esplicite, è chiaro che il nascituro in questione è proprio Peter Parker.

Facendo discorsi legati prettamente alla timeline, di certo non può trattarsi del Peter di Tobey Maguire o di Andrew Garfield. Ecco che allora verrebbe da dire Tom Holland. In realtà lo Spider-Man di Tom Holland dovrebbe essere nato nel 2001, e avrebbe dunque 2 anni durante gli eventi di Madame Web. Furbamente non viene mai mostrata la zia May, impedendo di confermare le nostre ipotesi.

Con ogni probabilità però, Madame Web è ambientato in un altro universo. Potenzialmente potrebbe anche trattarsi di quello dei villain Sony. E sappiamo in effetti, dai finali di Morbius e Venom 2, che è distaccato dal MCU in cui si trova Holland.

Tuttavia il fatto che esista un altro Peter Parker potrebbe avere conseguenze enormi sul futuro del Sony’s Spider-Man Universe. Se questo è effettivamente l’universo in cui abbiamo conosciuto Venom e Morbius, allora i villain si scontreranno con questo nuovo Peter? Oppure avremo in futuro due Spider-Men che combatteranno fianco a fianco?

Non è per nulla chiara la direzione verso cui Sony si sta dirigendo. Tom Holland sembrava destinato ad essere condiviso da entrambi gli universi cinematografici, sia Marvel che Sony. Vedremo se scopriremo di più sulla questione già nei prossimi mesi, con Kraven e Venom 3.

Seguici anche su:

Iscriviti alla Newsletter

Seguici su Google News

Potrebbe interessarti anche