Microsoft e Bandai Namco Entertainment alla gamescom 2019.

Poco trapela sui titoli di punta

Microsoft e Bandai Namco Entertainment alla gamescom 2019. 1

L’Xbox Media Showcase che la Microsoft ha organizzato presso la Hall 8 in apertura della gamescom 2019 è stato rappresentato da uno Showfloor dove mettere a disposizione dei partecipanti un ambiente che fosse accogliente e confortevole e nello stesso tempo in grado di permettere di provare brevemente, grazie da una serie di postazioni, non solo i titoli di prossima uscita propri della casa di Redmond, come BattletoadsGears 5Halo: The Master Chief Collection e Sea of Thieves: Anniversary Edition, ma anche altri videogiochi che girano su piattaforme diverse, del tipo Borderlands 3Doom EternalGrid e Indie Games. In questa occasione si è inoltre parlato del Project xCloud, molto è già stato detto in verità, e dell’attenzione che si è voluto rivolgere verso i disabili dando loro la possibilità di connettersi in ogni parte dello stand con traduzioni in lingua inglese e tedesca.

L’incontro con Bandai Namco si è svolto invece nel loro padiglione dell’area business riservato come il precedente ai rappresentanti dei media. Gli argomenti affrontati hanno ruotato attorno ai progetti su cui stanno lavorando gli sviluppatori, all’accoglienza ricevuta da parte del grande pubblico ai titoli che sono stati portati in prova in questa kermesse (le demo ad esempio di Little Nightmares II il cui nuovo protagonista Mono è aiutato da Six, personaggio principale del primo capitolo, entrambi sono Lost Boy, di Code Vein, di RAD, di One PiecePirate Warriors 4,di Dragon Ball ZKakarot, di The Dark Pictures AnthologyMan of Medan – Man of Medan è il nome del primo episodio – potevano essere giocate a piacimento) e quali saranno i prossimi impegni. Innanzitutto Bandai considera la manifestazione di Colonia molto importante in termini di visibilità e di partecipazione della gente, un vero trampolino di lancio dei propri titoli, diventando sempre più una sede che sta crescendo di calibro nei confronti dell’E3. Questo è un dato di fatto che non può essere sottaciuto.

In merito poi a Code Vein che è stato posticipato di parecchio tempo rispetto alla data di pubblicazione originaria ora ufficializzata nel 27 settembre 2019, si è voluto precisare che la causa del ritardo si deve alla decisione di aver voluto dare “il giusto tempo” per rilavorarci con cura e attenzione trattandosi di un’IP nuova. Si può dire che sia stata un’azione di feedback. Per un altro titolo di forte interesse, Elden Ring, le notizie sono molto scarse e se ne parlerà solo fra mesi, mentre per il nuovo capitolo della serie Tales of, il suo trailer sta avendo un gradimento superlativo, è una delle IP storiche e il gioco è stato aggiornato in base ai gusti del pubblico. Per questo che il fan base è essenziale anche in occidente, tanto da far dire che il franchise è fondamentale.

Infine è stato annunciato che la software house nipponica sarà presente alla Milan Games Week e al Lucca Comics & Games con uno stand dedicato a Cyberpunk 2077.

Bestseller No. 1
PlayStation Plus Abbonamento 12 Mesi | Codice download per PSN - Account italiano
  • PlayStation Plus propone una ricchissima selezione di versioni digitali (valide esclusivamente per il download) di titoli in...

Scopri di più
Microsoft e Bandai Namco Entertainment alla gamescom 2019. 5
Maneater – Recensione di un gioco poco convenzionale