Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Recensione

Call My Agent – Italia 2, Recensione: molto più di un semplice remake

Call my agent – Italia 2 continua a sorprendere con guest star imperdibili e storie geniali.

call my agent - italia 2 recensione

A partire dal 22 marzo sono disponibili in streaming su Now le prime puntate della seconda stagione della serie tv prodotta da Palomar e Sky Studios: Call My Agent - Italia.

Call My Agent - Italia è il remake made in Italy della serie tv di successo francese Chiami il mio agente! (Dix pour cent) creata da Fanny Herrero che oltre al nostro può vantare ben sei rifacimenti realizzati in diversi Paesi del Mondo.

I manager più eccentrici d'Italia sono tornati

Il materiale di partenza era già avviato, interessante e ben strutturato, quindi realizzare una versione italiana poteva sembrare un'operazione banale ma Call My Agent - Italia durante la sua prima stagione non si è limitata a ricalcare le dinamiche della serie originale sostituendo semplicemente i luoghi e i protagonisti delle vicende narrate, ma ha inserito abilmente elementi inediti che funzionano e sorprendono, e che possiamo definire con tranquillità piccole geniali perle. Parliamo di episodi memorabile come quello dedicato a Paolo Sorrentino e alla sua volontà di realizzare una serie dal titolo Lady Pope con protagonista Ivana Spagna, ma anche in quello con la partecipazione dell'attore Pierfrancesco Favino, che vediamo talmente immerso in un ruolo appena interpretato da non riuscire più a distaccarsi dal personaggio e tornare alla sua vita reale.

call my agant 2

Call My Agent - Italia 2, al suo ritorno, non delude le aspettative riposte dal pubblico e dalla critica dopo l'ottima riuscita della prima stagione, continuando a sorprendere con trovate dissacranti e distaccandosi ulteriormente dall'originale versione francese.

Il secondo e terzo episodio della serie da Luca Ribuoli sono disponibili dal 29 marzo su Sky e Now mentre gli ultimi due verranno rilasciati il 5 aprile.

Call My Agent - Italia è stata rinnovata anche per una terza stagione dove però non vedremo più purtroppo l'iconico personaggio dell'agente Elvira Bo, poiché la sua interprete, l'attrice e doppiatrice Marzia Ubaldi, è deceduta lo scorso 21 ottobre.

I tumulti interiori e i capricci delle celebrità italiane

A Roma, nel pieno centro della Capitale, si trova l'CMA (Claudio Maiorana Agency) un'agenzia di management che riunisce quattro soci, agenti di spicco che si occupano delle star più rinomate del panorama cinematografico, e dello show biz in generale, italiano.

I nostri agenti stanno cercando una persona che acquisisca le quote del loro ex socio e fondatore Claudio Maiorana e in questa seconda stagione lo troveranno.

Attraverso il lavoro di Lea (Sara Drago), Gabriele (Maurizio Lastrico), Vittorio (Michele di Mauro) ed Elvira (Marzia Bo), che rappresentano il cuore pulsante dell'CMA e quello dei loro rispettivi assistenti la serie nelle sue due stagioni indaga sui retroscena dello spettacolo italiano dal punto di vista di coloro che gestiscono le carriere, ma che devono avere a che fare anche con le personalità e con uno spaccato delle vite reali delle star.

Questo espediente narrativo permette di giocare con gang comiche, accentuando alcune caratteristiche degli attori e dei registi attorno ai quali ruota in parte la trama degli episodi.

call my agent 2 02

Ci troviamo difronte ad una serie che sicuramente punta sulla trama verticale, sulla presenza e le peculiarità delle guest star, ma non manca in questa nuova stagione di spunti affascianti, che guidano e mandano avanti la trama orizzontale.

La scrittura dei personaggi principali è salda, tanto da andare a creare un gancio quasi immediato che attrae lo spettatore.

Tutti i soci della CMA hanno dei lati caratteriali che vengono man mano approfonditi, ma sono oberati di lavoro, convivono con lo psicodramma quotidiano delle star, sempre pronti a mettere una pezza per risanare anche situazioni che potrebbero apparire irrecuperabili, trascurando la loro vita privata che nella maggior parte dei casi è un disastro.

Anche la regia, così come la già citata scrittura, risulta solida, perfettamente il linea con il prodotto e capace di mettere in risalto il lato tragicomico delle storie narrate. Sulle interpretazioni c'è ben poco da dire gli attori svolgono un ottimo lavoro, così come le star inserite con storie assurde al seguito, inverosimili ma intelligentemente divertentissime.

Quali sono le guest star di Call My Agent - Italia 2?

Il punto di forza di Call My Agent - Italia 2 sono sicuramente i vip che si susseguono puntata dopo puntata con le loro follie ed eccentricità, dopo esserci sbellicati dalle risate con Paola Cortellesi, Paolo Sorrentino, Pierfrancesco Favino, Anna Ferzetti, Matilda De Angelis e Stefano Accorsi (più una valanga di altre apparizioni stellari), chi ci fa divertire con strambi progetti e grandi ambizioni in questa stagione?

Nel primo episodio, le attrici Valeria Golino e Valeria Bruni Tedeschi stanno per iniziare le riprese del primo film diretto da Francesco Vedovati, casting director anche di Call My Agent Italia. Le due star sono assistite dagli agenti della Claudio Maiorana Agency, agitati dopo tremendo flop di un film sul quale avevano puntato molto.

Nell'episodio successivo, la CMA è travolta dalla visita di Gabriele Muccino intenzionato apparentemente a riscattare le quote di Claudio, diventare agente e stravolgere l'organigramma della CMA. Lea, sua agente, deve gestire i problemi di Gabriele quelli di Gian Marco Tognazzi, protagonista di uno sketch acuto e irresistibile che nasconde anche una non troppo velata critica all'industria.

Nel terzo episodio troviamo un Claudio Santamaria senza freni che vuole entrare nel cast di un prossimo fantomatico film di Christopher Nolan su Giordano Bruno.

Nel quarto episodio, Serena Rossi e Davide Devenuto devono affrontare domande sulla loro vita familiare mentre promuovono un film che dà l'impressione di essere ispirato alla vita dell'astronauta Samantha Cristoforetti.

Call my agent 03

Mentre nel quinto e nel sesto episodio troviamo rispettivamente, Elodie che mentre lavora con Dario Argento, viene chiamata al capezzale di un giovane fan in ospedale e Sabrina Impacciatore nominata madrina della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

Bastano queste premesse per comprendere quanto sia ben pensata e scritta (gli sceneggiatori sono Lisa Nur Sultan, Federico Baccomo e Dario D'Amato), dosando bene critica al sistema dell'eccesso e ironia pura, la nostrana versione di Call My Agent. Nella serialità italiana servirebbero più prodotti di così ampio respiro.

8

Call My Agent

Call My Agent - Italia è l'adattamento made in Italy della serie tv di successo francese Chiami il mio agente! (Dix pour cent) prodotta da Sky Studios e Palomar e diretta da Luca Ribuoli arrivata alla seconda stagione dopo il successo di critica e pubblico. La serie nella sua seconda stagione si discosta di più dall'originale francese e lo fa in modo intelligente ed esilarante. Gli agenti delle star sempre più difficili da controllare con le loro richieste assurde devono gestire il lavoro sicuramente impegnativo e la loro vita privata abbastanza disastrosa. Il cast è eccellente e le guest star che appaiono nel susseguirsi degli episodi danno vita a gang improbabili ma acute ed esilaranti. Nel panorama seriale è sicuramente un ottimo prodotto, uno dei migliori nel mondo delle comedy italiane.

Dove vederlo: