Logo BackgroundDecorative Background Logo.

HBO boccia lo spin-off Bloodmoon

2CCCAA51 823C 423D A298 59731FAD3C92

È un comunicato scarno, di poche righe quello con cui HBO ha ufficialmente cancellato in modo definitivo e senza alcuna motivazione, come riportato da Deadline, lo spin-off di Game ofThrones con protagonista Naomi Watts, conosciuto con il nome provvisorio di Bloodmoon: oltre alla decisione di accantonare il progetto, già in uno stato avanzato, non sono mancati ovviamente i ringraziamenti di rito a Jane Goldman (KingsmanIl Cerchio d'Oro), a S. J. Clarkson (dirigerà il prossimo capitolo della saga di Star Trek) e a tutto il cast e alla troupe per il lavoro fin lì svolto.

Il prequel, le cui riprese hanno avuto come location l'Irlanda del Nord e l'Italia, sarebbe stato ambientato migliaia di anni prima dei fatti della Guerra dei Cinque Re, durante la cosiddetta Era degli Eroi e avrebbe narrato gli eventi della Lunga Notte. La notizia è stata come un fulmine a ciel sereno, ha sorpreso tutti, nessuno, infatti, se la aspettava perché non c'era stato nulla che lo facesse supporre, anzi! Tuttavia qualcosa non deve essere andata per il verso giusto, non deve aver entusiasmato se HBO ha preferito poi accantonare il programma avviato.

Al suo posto il network americano, attraverso una dichiarazione del suo presidente Casey Bloys, invece è intenzionato a realizzare una nuova serie TV di dieci episodi, alcuni dei quali sotto la regia di Miguel Sapochnik, dedicato questa volta al casato dei Targaryen, dal titolo House of the Dragons, il cui primo episodio porta la firma di Ryan J. Condal e dello stesso George R.R. Martin. Lo spin-off è incentrato su una storia che si sviluppa 300 anni prima delle vicende trattate in Game of Thrones e segue questa stirpe dei Targaryen dai suoi albori fino alla sua decadenza. Il romanzo Fire & Blood, autore ancora George R.R. Martin, è la fonte a cui si ispira quest'ultimo progetto.

Ti potrebbe interessare