👋 Sostieni Hynerd e ottieni ricche ricompense! (Clicca qui.)
Tech

Huawei e Android, il punto con l’uscita dei nuovi Mate

Huawei ha da poco presentato quelli che sono a tutti gli effetti i suoi nuovi…

Huawei E Android, Il Punto Con L’Uscita Dei Nuovi Mate
Huawei e Android, il punto con l’uscita dei nuovi Mate

Huawei ha da poco presentato quelli che sono a tutti gli effetti i suoi nuovi top di gamma, Mate 30 e Mate 30 Pro. Le caratteristiche dei due smartphone sono di tutto rispetto e confermano la qualità hardware e lo spessore tecnico nella realizzazione.

Per dare un’ idea di cosa stiamo parlando elenchiamo qui di seguito alcune caratteristiche dei due dispositivi :

HUAWEI MATE 30 PRO

Huawei,Android, Immagine 24
  • Display 6,53″ OLED, risoluzione da 2400 x 1176 pixel con lettore impronte sotto al display e tecnologia Acoustic Design per la trasmissione del suono
  • SoC
    • Kirin 990
    • CPU 8 core (2 x Cortex-A76 a 2,86GHz + 2 x Cortex-A76 a 2,09GHz + 4 x Cortex-A55 a 1,86GHz)
    • GPU Mali-G76
    • NPU dual-core
  • Memoria:
    • 8GB di RAM
    • 128 o 256GB di storage espandibile
  • Fotocamera anteriore 32MP (f/2,0) / Fotocamere posteriori 40MP Ultra-Wide Cine (f/1,8, lunghezza focale 18 mm)
  • Connettività:
    • Bluetooth 5.1, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, NFC, USB-C, 5G SA (per modello 5G)
  • Batteria
    • 4.500mAh
    • Ricarica rapida
  • Dimensioni e peso:
    • 158,1 x 73,1 x 8,8 mm
    • 198 grammi
  • Resistenza all’acqua:
    • Certificato IP68
  • Sistema operativo:
    • Android 10 con EMUI 10

HUAWEI MATE 30

Huawei,Android, Immagine 26
  • Display 6,62″ OLED FullView, risoluzione 2340 x 1080 pixel, sensore di impronte integrato
  • SoC:
    • Kirin 990
    • CPU 8 core (2 x Cortex-A76 a 2,86GHz + 2 x Cortex-A76 a 2,09GHz + 4 x Cortex-A55 a 1,86GHz)
    • GPU Mali-G76
    • NPU dual-core
  • Memoria:
    • 6 o 8GB di RAM
    • 128GB di storage espandibile
  • Fotocamera:
    • Anteriore:
      • 24MP, ottica con apertura f/2.0
    • Posteriore tripla:
      • 16MP, grandangolare 17mm, apertura f/2.2
      • 40MP, 27mm, apertura f/1.8
      • 8MP, teleobiettivo 80mm, apertura f/2.4, OIS
  • Connettività Bluetooth 5.1, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, NFC, USB-C, GPS (doppia frequenza L1+L5)
  • Batteria:
    • 4.200 mAh
    • Ricarica rapida
  • Dimensioni e peso:
    • 160,8 x 76,1 x 8,4 mm
    • 196 grammi
  • Resistenza all’acqua:
    • Certificato IP53
  • Sistema operativo:
    • Android 10 con EMUI 10

Viste queste specifiche tecniche, possiamo davvero parlare di smartphone di fascia alta. Ma qui arrivamo al punto: i nuovi dispositivi di Huawei hanno si Android 10 ma senza i servizi Google. Questo, tradotto, cosa vuol dire?

Iniziamo col dire che, forse, la più importante assenza è quella del Play Store e di tutto quello che ne consegue. Non si possono quindi scaricare app in maniera ufficiale e bisogna ricorrere necessariamente ad apk e store esterni, con tutti i rischi che ne conseguono, specialmente se non si ha la certezza di sapere cosa realmente si sta scaricando. Certo, esistono store più o meno affidabili, ma bisogna stare sempre molto attenti.

In Cina, già da tempo non sono presenti i servizi Google su molti brand e questa prassi è consolidata. Diversi dispositivi di altri brand (Xiaomi per esempio), hanno trovato il modo di superate la cosa con delle app preinstallate e servizi ufficiali che esistono solo in Cina. Visto queste premesse era lecito aspettarsi vendite importanti proprio nel mercato cinese, tant’è che Mate 30 e Mate 30 Pro hanno già venduto 1 milione di unità vendute in tre ore. Il problema nasce sopratutto in Europa e America dove oltre al Play Store mancheranno anche Gmail, Youtube e tante altre app di casa Google.

Harmony OS

Huawei,Android, Immagine 28

Huawei però non è rimasta ferma e si è data da fare creando un proprio sistema operativo. Il nome scelto è Harmony Os.

Harmony OS è nato da poco tempo e al momento viene utilizzato per l’Internet of Things (smart TV soprattutto) e non è chiaro se Huawei stia cercando la formula per portarlo anche su i propri smartphone. Dal produttore cinese però filtra molto ottimismo, tant’è che le dichiarazioni ufficiali e non fanno presagire che sono proprio gli Stati Uniti a doversi preoccupare maggiormente.

Ottimismo questo che non dipende solo da Harmony OS, ma anche dal fatto che Huawei è impegnata in prima linea nella tecnologia 5G messa a punto senza alcun tipo di componentistica americana, essendo prodotta interamente in Cina.

Anche se la diffusione non sarà strettamente immediata, ed in base alle stime fatte dalla stessa casa cinese, sia l’OS che il 5G targati Huawei non avranno un effetto significativo non prima di due o tre anni.

Resta da vedere, ovviamente, come si evolverà la cosa, ma di certo Huawei sembra convinta che possa essere un nuovo competitor per Android e iOs.

Seguici su Google News Leggi Google News
Huawei,Android, Immagine 33
MSI RX 6400 ITX: in arrivo la…
Approda la nuova scheda video di fascia medio-bassa
3060 Cop
Nvidia 3060 Ti: tutto quello che sappiamo
Nvidia ha presentato in Ottobre la sua nuova linea di GPU basate su architettura Ampere.…
Huawei,Android, Immagine 44
Sennheiser IE600: nuovi auricolari per audiofili in…
Sennheiser ha presentato le nuove IE600, auricolari di fascia alta con un design ricercato e una qualità audio di altissimo livello
Nvidia Laptop2
Nvidia RTX 3080 su pc portatile dal…
Nvidia annuncia la nuova serie di schede grafiche RTX 3000 disponibili su pc portatili a partire dal 26 gennaio
Huawei,Android, Immagine 50
AMD: Ufficiale l’annuncio di Ryzen 7000
AMD annuncia ufficialmente ryzen 7000.