Italian Video Game Awards 2019: il made in Italy si fa onore

Un ottimo successo nonostante alcune polemiche

Italian Video Game Awards 2019: il made in Italy si fa onore 1

Nello splendido palcoscenico dell’Acquario Romano a Roma sono stati assegnati l’11 aprile scorso gli Italian Video Game Awards 2019, manifestazione – si è giunti già alla settima edizione – promossa come ogni anno dall’AESVI, associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, per premiare quei videogiochi che nel 2018, nelle diverse categorie, hanno conquistato il successo a livello internazionale e quelli che sono la nostra eccellenza, che merita di essere conosciuta ed apprezzata anche all’estero, con due riconoscimenti speciali: Best Italian GameBest Italian Debut Game.

A tal proposito, all’evento ha partecipato una delle maggiori testate del settore, nota a livello mondiale; si tratta di GamesIndustry.biz la quale ha consegnato le statuette del Drago D’Oro come Special Recognition Award all’azienda Milestone per la categoria Best Company e a Massimo GuariniCEO & Creative Director di Ovosonico per la categoria Best Individual. In entrambi i casi si è voluto gratificare l’alto livello di professionalità raggiunto nel loro lavoro, tanto da essere riusciti a darne risalto anche fuori dai confini nazionali. Inoltre, non meno importante e perfettamente in linea con le finalità che la serata si era data, quella di essere anche visibile il più diffusamente possibile sul web, ogni momento della cerimonia è stato trasmesso in diretta dal famoso network britannico The Yogscastsul suo canale Twitch.

La giuria, composta, oltre che dal presidente, da 11 membri provenienti dai mondi del giornalismo tradizionale (Corriere della Sera, Il Manifesto, Il Messaggero, Tgcom24, La Gazzetta dello Sport, la Stampa), di quello online dedicato specificatamente ai videogiochi (Multiplayer, Everyeye, IGN, Gamereactor, Tech Princess) e della cinematografia (Fabio Guaglione) ha avuto il difficile compito prima di scegliere i titoli che avrebbero concorso e successivamente di arrivare a decretarne i vincitori.

E qui purtroppo sono scattati i malumori tra i giocatori che non hanno tardato molto a far sentire le loro voci critiche in rete per non aver gradito alcuni risultati del verdetto finale, addossandone la colpa alla stessa commissione giudicante che, a loro giudizio, non sempre si è mostrata all’altezza del compito affidato. Più semplicemente, i fan avrebbero voluto la presenza di solo persone che si occupano quotidianamente e a vario titolo di videogiochi, ciò sarebbe stato visto come un segno di maggiore garanzia.

Ecco, dunque, una selezione dei vincitori. Si è aggiudicato il titolo di Game of the Year conBest Art DirectionBest AudioRed Dead Redemption II, di People’s Choice(il gioco più votato dal pubblico) con Best Game Design: God of War, di Best Esports Team:Samsung Morning Stars, di Best Esports Player:Riccardo Romiti, di Esport Game of theYear:Overwatch, di Best Game Beyond Entertainment conBest Narrative eBest Character:Detroit: Become Human, di Best Family Game:Nintendo Labo, di Best Sport Game:Forza Horizon 4, di Best Mobile Game:Florence, di Best Indi Game:Gris, di Best Italian Debut Game:Bud Spencer & Terence Hill– Slaps And Beans, di Best Italian Game:Remothered: Tormented Fathers.

Bestseller No. 1
PlayStation Plus Abbonamento 12 Mesi | Codice download per PSN - Account italiano
  • PlayStation Plus propone una ricchissima selezione di versioni digitali (valide esclusivamente per il download) di titoli in...

Scopri di più
Italian Video Game Awards 2019: il made in Italy si fa onore 7
Babadook: il senso di colpa e la paura – Recensione