Prey, scappiamo dagli alieni dal 1998

prey reboot

Correva l’anno 1998, Duke Nukem aveva appena cambiato il mondo dei videogiochi ed il primo Quake stava rivoluzionando le polluzioni notturne di noi imberbi adolescenti. In questo bucolico e sperimentale periodo della storia dei videogiochi, due grandi casate si contendevano il primato di miglior software house per i giochi FPS: 3D Realms e ID Software. Vi risparmio la storia di come entrambe sono fallite schiacciate dalla propria supponenza e la faccio breve: 3D Realms per farsi bella contro la concorrenza annuncia due titoli che avrebbero cambiato il mondo degli FPS: Prey e Duke Nukem Forever. 3D Realms fallirà nel 2009 e farà giusto in tempo a pubblicare Prey, quello vecchio, nel 2006. Duke Numkem Forever verrà invece pubblicato nel 2011, postumo, ma questa è un’altra storia.
Il primo capitolo di Prey era una smargiassata anni ’90 arrivata con 20 anni di ritardo, sulla scia di altri capolavori di genere come Serious Sam e Doom 3; ma aveva anche dei difetti. Il successo infatti fu tale da annunciare un sequel. Peccato che la casa di produzione fallì di li a poco.
Il franchise di Prey adesso appartiene a Bethesda, che già ci ha regalato perle come un Fallout che sembra Skyrim, uno Skyrim che sembra Heretic II e un Wolfenstein che sembra una serata in cui piove e nessuno ha voglia di uscire.
Il nuovo Prey, nelle intenzioni, doveva essere il sequel del vecchio capitolo, in cui avremmo dovuto rivestire i panni di Tommy, l’indiano cheerokee più duro degli stati uniti, contro gli alieni che vogliono usare gli esseri umani come cibo a buon mercato (si avete capito bene, il protagonista del Prey originale era un indiano, e combatteva contro gli alieni).
Polygon ha pubblicato ieri un’ora di gameplay del nuovo capitolo, e come tutte le volte che si occupa di fare un reboot, Bethesda ha fatto qualcosa che sembra qualcos’altro. Questo remake di Prey quindi ha il look di Mass Effect con il gameplay di Half Life, comprensivo di chiave inglese (che il piede di porco era eccessivo), e alieni piccoli e antipatici da schiacciare per i primi 20 minuti buoni di gioco. Il design dei livelli infine ricorda da vicino la serie di Bio Shock.

Il tutto in realtà sa un po’ di già visto, ma è comunque un bel vedere, tanto per i nostalgici quanto per le nuove leve. Aspettiamo di vedere la versione completa, che dovrebbe arrivare a Maggio 2017.
 

OffertaBestseller No. 1
Ghost of Tsushima - Standard - PlayStation 4
  • Il nuovo gioco del famoso studio Sucker Punch Productions, creatore della saga Infamous
  • Un gioco che sfrutta tutte la potenza di PS4 PRO per un’esperienza di gioco immersiva

Scopri di più
League of Legends patch 10.14
League of Legends: note sulla Patch 10.14