Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Recensione

SOL Search of Light: la recensione delle profondità

Nato dalla collaborazione fra Firenut Games e Trigger the Monster, SOL Search of Light è un titolo Tower Defense con componenti esplorative tipiche del dungeon crawler a scorrimento orizzontale. Il titolo, uscito per PlayStation 4/5, Xbox, Windows e Nintendo Switch, è sbarcato sugli scaffali di tutto il mondo il 25 aprile 2024. L’obiettivo da perseguire […]

SOL Search of Light


Nato dalla collaborazione fra Firenut Games e Trigger the Monster, SOL Search of Light è un titolo Tower Defense con componenti esplorative tipiche del dungeon crawler a scorrimento orizzontale. Il titolo, uscito per PlayStation 4/5, Xbox, Windows e Nintendo Switch, è sbarcato sugli scaffali di tutto il mondo il 25 aprile 2024.

L'obiettivo da perseguire all'interno di SOL Search of Light è semplice, ma solido. Nei panni di un giovane esploratore chiamato Lo Straniero dovremo esplorare le profondità, raccogliere gemme blu e reclutare nuovi robot che popoleranno il nostro accampamento. I nostri piani saranno però ostacolati da creature ostili ed oscure, che attaccheranno lo Straniero ed il nostro villaggio. Le profondità costituiscono i vari livelli di gioco. Percorsi a scorrimento orizzontale nei quali dovremo risolvere alcuni puzzle ambientali per avanzare nella nostra avventura.

All'interno di SOL Search of Light le gemme blu ricoprono una doppia funzione: esse rappresentano infatti la vita dello Straniero e la valuta di gioco, risorsa utile per reclutare nuovi robot e potenziare le strutture poste nel campo base. Grazie a queste gemme sarà possibile potenziare mura e cannoni, che coadiuveranno il giocatore nella difesa del nucleo dalle orde di nemici

Un gameplay solido ma...

Fatte le dovute premesse narrative, su cui non preme soffermarci ulteriormente, ci imbattiamo però in problemi non di poco conto. La ripetitività dei livelli è ahimè uno scoglio che il giocatore rinviene sin dalle prime ore di gameplay. Mi è capitato spesso di imbattermi nei medesimi puzzle e nelle stesse ambientazioni esplorate poco prima, in un gameplay loop che finisce per abbassare l'entusiasmo esplorativo e sfumare spesso nella noia. Una ripetizione degli stessi sfondi, gli stessi scenari, gli stessi enigmi. Gli stessi livelli non molto distanti fra loro.

SOL Search of Light

Stesso può dirsi per nemici e boss. Nonostante le creature che incontreremo siano distinte in tre diversi colori, rappresentativi del loro grado di sfida, gli scontri si riducono in un frenetico spam di attacchi che non richiederanno particolare reattività dal giocatore.

Ho inoltre riscontrato nel corso della mia avventura anche un distacco dalla dinamicità degli scontri, per i quali non viene percepito alcun feedback o dinamicità. Non verrà percepito direttamente se il colpo andrà a segno, ma lo stesso può dirsi per i colpi che subiremo, per i quali manca capacità di immedesimazione.

Comparto tecnico e grafica

Passando ora alla disamina del comparto tecnico di SOL Search of Light, la situazione non migliora notevolmente. Il gioco è infatti vittima di errori di programmazione non di poco conto, che interrompono spesso il flow di gioco, costringendo di rado al riavvio del titolo. Non parliamo di cali di frame rate o stuttering (che paradossalmente sono quasi assenti in tutta l'esperienza di gioco) ma di una grave legnosità dei corpi in movimento e di veri e propri soft lock.

Problematiche in gioco

Durante le sessioni di gioco nelle quali dovremo risolvere puzzle ambientali, il giocatore non potrà scalare determinate pareti (formate da delle assi piazzate in modo obliquo) se l'inclinazione apparirà troppo ripida. Questo lo porterà a scivolare giù. Ma se a questo aggiungiamo un ulteriore ostacolo situato proprio alla base dell'asse, il risultato sarà una scivolata perpetua verso il basso, con l'impossibilità di saltare o spostarsi data la vicinanza con la cass. Questo vi porterà inevitabilmente alla necessità di uscire dal livello e ricominciarlo.

SOL Search of Light

Nel corso della mia esperienza all'interno di SOL Search of Light è anche accaduto un evento alquanto bizzarro. Volendo ridurre il volume degli effetti sonori di gioco (ne parleremo più avanti), ho aperto il menù di gioco, sospendendo quindi la partita. Dopo un fallimentare tentativo nella ricerca dell'opzione "sound effects setting" ho provato a chiudere il menù, per riprendere la partita, ma le mie aspettative si sono ben presto frantumate.

In modo anche abbastanza disimpegnato è possibile far sovrapporre gli input di gioco, risultando in un demoralizzante effetto grafico in cui sarà possibile giocare, ma avendo il menù di gioco aperto (riducendo quindi di circa un terzo la visuale di gioco). Ogni tentativo di uscita o riapertura del menù si è dimostrato fallimentare. E dopo aver sorprendentemente notato come lo stick di movimento permettesse la modifica della luminosità, in questo fantasioso gioco di specchi e leve, sono stato costretto a riavviare manualmente il gioco nel bel mezzo della mia esplorazione.

Un comparto sonoro insicuro e pieno di sbavature

Passando in ultima battuta al comparto sonoro di SOL Search of Light, in realtà non vi è molto da dire. La traccia principale accompagnerà il giocatore nella quasi totalità della sua avventura. In piena continuità tra l'esplorazione dei dungeon e della città principale. La presenza di boss o nemici porterà con sé una nuova OST, la quale però non brilla di personalità e non riesce a trasmettere con decisione il pericolo che interfacceremo.

Accadrà poi che i sound effects dei nemici si sovrapporranno alla stessa colonna sonora, comportando una sospensione di questa per qualche secondo. Il tutto finendo per spezzare totalmente il mood delle battaglie.

Un progetto che quindi si pone interessanti ambizioni, ma non riesce a raggiungerle. Una serie di errori tecnici anche gravi rendono SOL Search of Light un titolo che non era pronto alla sua uscita. Il tutto motivato anche dal prezzo di 20€ che, per un indie di questa qualità, non ci sembra giustificato.

5

SOL Search of Light: La recensione delle profondità

SOL Search of Light è un ambizioso progetto che cerca di sposare in un'ambientazione dark generi videoludici diversi. Sfortunatamente però il titolo non riesce a brillare un alcun ambito, finendo per divenire un frustrante intreccio di errori tecnici ed un gameplay poco stimolante e ripetitivo. Un titolo che non appare molto distante dalla sua versione in early access, che non sembrerebbe valere a pieno la spesa. Speriamo solo che il team di sviluppo possa porre le necessarie modifiche al titolo, al fine di rendere SOL Search of Light la gradevole esperienza che a primo impatto sembrava apparire.