Super Smash Bros. Ultimate, tra Spiriti e quest principale

GIZ64F7.jpg

Manca davvero poco all'uscita di Super Smash Bros. Ultimate, prevista per il 7 Dicembre 2018.

Oltre alla tantissima carne al fuoco messa (più di 70 personaggi giocabili, oltre 100 scenari di gioco e più di 800 brani musicali) continuano a trapelare notizie sull'attesissimo titolo Nintendo.

Tra le principali novità del nuovo Super Smash Bros abbiamo la presenza di una campagna principale, all'interno della quale ci ritroveremo nei panni di Kirby, nell'intento di salvare tutti gli atri personaggi presenti all'interno del roster.

https://www.youtube.com/watch?v=gtpJkv0SL_4

Altra importante novità rispetto ai precedenti capitoli è la presenza degli Spiriti. Si tratta di personaggi non giocabili, non facenti parte del roster, ma che potranno essere scelti per supportarci e conferirci abilità speciali durante le battaglie. Ma gli Spiriti, rispetto agli assistenti, possiamo considerarli come dei veri e propri collezionabili.

Immagine d'informazione

In questi giorni altri due nuovi personaggi sono entrati a far parte di questa categoria. Trattasi di Detective Pikachu e di Goku. Per quanto riguarda quest'ultimo però non si tratta del famosissimo Super Sayan creato da Akira Toriyama, ma del protagonista proveniente da un videogioco realizzato per Nintendo Famicom e rilasciato nel 1989 e intitolato Yūyūki.

Chissà se Nintendo vorrà stupirci ulteriormente con qualche altra notizia a pochi giorni dal lancio.

Sicuramente, per la quantità di contenuti, l'appellativo Ultimate calza proprio a pennello a questo nuovo capitolo della saga di Smash Bros.