MSI Optix MAG 321 Curv, la recensione

MSI Optix MAG 321 Curv, la recensione 1

Sono davvero molti i monitor gaming a disposizione dei videogiocatori ora come ora ve ne sono di ogni dimensione e forma. MSI ha deciso di portare sul mercato un monitor a 32 pollici: l’MSI Optix MAG 321 CURV. Si tratta, come intuibile facilmente dal nome, di un monitor di tipo “curvo”, un formato un po’ messo da parte da molti produttori ormai. Qualche anno fa, infatti, molti si erano dati a questo tipo di formato “anomalo” con la promessa di una maggiore immersione visiva soprattutto dal punto di vista cinematografico ma, in realtà, questo tipo di curvatura non ha mai convinto troppo per vari motivi, ad esempio, il fatto di avere una perfetta visuale d’insieme in singolo ma uno scomodo e meno chiaro angolo di visione per chi si trova a guardare tale tipo di pannello ai lati del divano. In fondo si tratta dello stesso motivo per cui il 3D non ha mai fatto veramente breccia nel cuore dei più ma, come si dice, questa è un’altra storia. Questo discorso però lo si può fare lato TV poiché lato gaming le cose possono anche cambiare, e non di poco, con pannelli di buona qualità e, chiaramente, con una visuale “singola” sia per quanto riguarda il gaming sia per quanto riguarda la visione di contenuti quali film e quant’altro. Dopo un’accurata prova di questo pannello a 32 pollici siamo pronti a dirvi la nostra a riguardo.

Dati tecnici:

  • Display gaming curved (1500R).
  • Mystic Light.
  • Risoluzione 3480×2160.
  • Frequenza di aggiornamento 144Hz.
  • Tempo di risposta 1ms.
  • App Gaming OSD.
  • DCI-P3 90% e sRGB 115%.
  • AMD FreeSync.
  • Anti-Flicker.
  • Design senza cornice.
  • Angolo di visuale di 178 °

Il monitor si presenta molto gradevole alla vista e con uno stile molto a metà tra l’utilizzo prevalentemente gaming e quello office. Nella parte posteriore sono presenti dei led dei quali è possibile scegliere sia la velocità sia lo stile di luminescenza tramite il software OSD scaricabile direttamente dal sito di MSI, ed anche grazie un piccolo pulsante tipo “joystick” di colore rosso posizionato sul retro del monitor con il quale è possibile aprire i menu con i quali regolare i vari settaggi. E’ quindi possibile selezionare i preset impostati per il gaming come quelli più adatti alla visione di un film oltre che, ad esempio, la modalità notturna (quella che elimina la Blue Light responsabile di un maggior affaticamento oculare -NdR-) ed altre ulteriori opzioni. Tutto è chiaro e semplice e anche la personalizzazione del tutto risulta molto intuitiva e veloce. Sul retro del pannello sono presenti due ingressi HDMI 2.0, due ingressi di tipo USB 2.0, un ingresso USB sempre 2.0 di tipo B oltre ad un ingresso per le cuffie oltre che naturalmente l’ingresso per l’alimentazione

MSI Optix MAG 321 Curv, la recensione 2

Partiamo subito con il dire che a conti fatti il Mystic Light sul retro è gestito bene ma risulta fondamentalmente inutile per chi sta apprezzando la visione dello schermo dalla parte frontale, però che è davvero molto apprezzabile la facilità con cui è possibile gestire risoluzione HDR e quant’altro tramite il summenzionato joystick. In prova il monitor si è dimostrato davvero molto valido in ambito gaming ma un pochino sottotono con lo streaming video. Chiariamo che non stiamo parlando di un OLED e che con le temperature estreme di questo periodo anche la fibra evidentemente soffre un po’ ma, non si può nascondere, che utilizzando questo pannello con i principali fruitori di contenuti in streaming si è potuto notare una certa difficoltà a gestire il nero. Si ha come la percezione di una sorta di effetto “tavolozza” di neri.

Stiamo parlando in ogni caso di un monitor che fondamentalmente deve rendere il meglio in ambito gaming e, in questo caso, non le manda certo dire a nessuno. La resa generale è davvero ottima e la responsività del refresh rate è davvero impressionante. Anche l’AMD FreeSync fa bene il suo dovere e, in prova, ha saputo correggere autonomamente il tearing in game senza dover attivare il V-Sync direttamente dal gioco e, questa, è davvero una cosa molto apprezzabile soprattutto perché permette di alleggerire il lavoro della scheda video del proprio PC. La resa cromatica è di per sé più che ottima e, naturalmente, è ampiamente personalizzabile grazie al software proprietario ( che ricordiamo è possibile scaricare direttamente dal sito di MSI -NdR-) il quale offre una possibilità praticamente infinita di ottimizzazione.

MSI Optix MAG 321 Curv, la recensione 3

I materiali di costruzione risultano molto buoni come da tradizione MSI e anche lo stand – presente ovviamente nella confezione – si è dimostrato solido e decisamente stabile. Provato anche con console di gioco di vario tipo il pannello ha saputo gestire in maniera egregia il tutto con il plus del 4K. L’MSI Optix MAG 321 CURV si è comportato molto bene anche sotto forte stress da calore (Vogliamo ricordare le temperature che stiamo passando in questo periodo? -NdR-) senza mai dare segni di alcun tentennamento. Provando le cuffie inserite direttamente nel monitor si ha la sensazione che l’audio risulti un po’ basso rispetto alla connessione diretta al PC ma, d’altronde, in questo caso si sente la mancanza di una scheda audio performante e liberamente settabile. Molto apprezzabile la cornice davvero molto sottile nell’ordine dei 6/7 mm ed è inoltre possibile personalizzare la resa generale del monitor per giochi di vario genere; che siano essi FPS, GDR o qualunque altro tipo di game. 

MSI Optix MAG 321 Curv, la recensione
In Conclusione
Il monitor a 32 pollici di MSI si è dimostrato davvero grandioso lato gaming, ma poteva offrire un poco di più dal punto della resa streaming cinematografico. In questo caso qualcosa lo si va a perdere, ma nulla che possa davvero dare fastidio, si tratta più che altro di qualcosa che capita di notare a chi guarda spesso contenuti in streaming su di un pannello di tipo OLED. Vero che il monitor in questione è nato per un ambito diverso da quello televisivo però probabilmente si poteva fare un pochino di più in questo senso - ricordiamo che è stato testato con una connessione di tipo Fibra - ma, in ogni caso si tratta di un pannello davvero notevole e dalle prestazioni ottime. I LED posizionati nella parte posteriore del pannello potevano essere evitati oppure resi maggiormente “visibili” ma, in fondo, ci si dimentica della loro presenza nel giro di pochi minuti. La scelta della curvatura del pannello è forse un po’ strana se si pensa a come in generale è andato il mercato TV ma, in ambito gaming, e quindi con una visuale ravvicinata e singola, i 32 pollici di questo MSI Optix MAG 321 CURV con risoluzione di 3480x216 riescono a fare davvero la differenza.
Pro
Contro
8.3
Scopri di più
MSI Optix MAG 321 Curv, la recensione 6
Huawei e Android, il punto con l’uscita dei nuovi Mate