Stai leggendo: Cruella: meglio Glenn Close o Emma Stone?
Cinema

Cruella: meglio Glenn Close o Emma Stone?

Forse in Hynerd siamo un po’ amarcord! Non abbiamo potuto fare a meno di rivedere il film Cruella e tuffarci nel passato, con il live action La Carica dei 101 del 1996 per vedere le differenze tra le due interpretazioni.

Cruella: Meglio Glenn Close O Emma Stone?
Cruella: meglio Glenn Close o Emma Stone?

La Crudelia de La Carica dei 101 e di Cruella a confronto

Il film Disney Cruella, disponibile su Disney+, segue la linea di film e serie che “la casa di Topolino” ha dedicato totalmente ai cattivi dei classici Disney. Cruella infatti si unisce all’ensamble delle rivisitazioni Disney che raccontano storie di origine nuove di zecca per cattivi iconici della Casa della Magia. Come Maleficent di Angelina Jolie, Cruella di Emma Stone viene presentata con un retroscena straziante.

Ma facciamo un piccolo passo indietro, giusto per contestualizzare.

ATTENZIONE!

Se non avete ancora visto il nuovo live-action Disney, proseguendo con la lettura dell’articolo incontrerete dei possibili spoiler!

Disney e i live-action: La Carica dei 101

La Disney ha iniziato a sperimentare la versione live-action dei classici Disney nel lontano 1994, con Mowgli il libro della giungla“. Ma ciò che ha ispirato di più la Casa della Magia nell’intraprendere il percorso di approfondimento dei cattivi, è quasi certamente il live action de “la Carica dei 101“, del 1996. Qui abbiamo una prima versione di Crudelia interpretata da una magnifica Glenn Close accompagnata da un cast stellare, come ad esempio Huge Laurie (vi dice niente Dottor House?) e Mark Williams (il simpaticissimo Arthur Wesley in Harry Potter).

Gaspare (Huge Laurie) E Crudelia (Glenn Close)
Gaspare (Huge Laurie) e Crudelia (Glenn Close) nel film la Carica dei 101 del 1996

Questo film colloca temporalmente gli eventi de la Carica dei 101 all’era moderna, portando una forte chiave comica ripresa dai film per famiglie tipiche di fine anni ’90 inizio anni 2000 ma senza modificare l’essenza della narrazione del classico Disney.

Cruella vs Crudelia de Mon, il paragone è doveroso!

Dal momento in cui è stato scelto di dedicare un film sulla figura di Crudelia de Mon, era piuttosto ovvio che chiunque fosse stata scelta come attrice per ricreare l’iconica malvagità Disney in live-action si dovesse aspettare di essere messa a paragone con la bellissima interpretazione di Glenn Close nel live-action Disney la Carica dei 101.

Abbiamo quindi deciso di mettere a confronto il personaggio portato da Emma Stone con la sgargiante interpretazione di Glenn Close.

Cruella vs Crudelia de Mon: interpretazione a confronto

Crudelia Interpretata Da Emma Stone
Crudelia interpretata da Emma Stone

Nel film del 1996, Glenn Close ha interpretato un personaggio già affermato, ricco e con un impero nel mondo della moda (che abbia ispirato Miranda Priestly per il Diavolo veste Prada?). La Crudelia di questo film è invadente, egocentrica, misandrica (ovvero, ha una forte repulsione verso gli uomini) e malevola. In nessun modo lo spettatore è portato ad avere il beneficio del dubbio sulla presenza anche minuscola di umanità e amore in questo personaggio, benché meno, di amore verso gli animali! In poche parole, rispecchia moltissimo le caratteristiche della Crudelia del film d’animazione.

La Crudelia di Emma Stone è stata creata praticamente da zero, prendiamo ad esempio anche solo il fatto che ci viene fornita come informazione, fin dal principio, che il vero nome di Crudelia è Estella. Essendo un film sulle origini del personaggio, seguiamo Estella nel suo percorso verso la perdizione e in ciò che in futuro la renderà l’esuberante e minacciosa Crudelia.

Ciò che ovviamente rende le due interpretazioni diverse è la storia. La Crudelia di Glenn Close è ossessionata dalla moda e dai capi che più le calzano alla perfezione, mentre Estella è una neofita del mestiere, che scopre la verità sul suo passato e che grida vendetta a suon di creazioni di stile uniche (e anche altro).

Per questo il personaggio quasi sadico interpretato da Glenn Close rimane molto più impresso e risulta più apprezzabile.

Cruella vs Crudelia de Mon: perfidia e moda

Crudelia De Mon (La Carica Dei 101 - 1996)
Crudelia de Mon (La Carica dei 101 – 1996)

La versione del 1996 è molto più “credibile” nella sua follia.

Nel recente live-action, Cruella sembra essere veramente lucida e conscia delle sue azioni solo quando mira alla vendetta. Nella versione del 1996 Crudelia è consapevole di quello che sta facendo, ha la spietatezza e la freddezza paragonabile a quella di un assassino. Nonostante qualche breve momento di completa follia, nella versione del 1996, Crudelia risulta sì un personaggio completamente fuori dagli schemi, ma in un qualche modo verosimile, se si abbassa il livello di estrosità del personaggio.

Se pensiamo alla Crudelia di Emma Stone, ad un certo punto l’interpretazione e le scelte prese dal personaggio la portano ad assomigliare più a Harley Quinn che a una giovane stilista estremamente ambiziosa ed esuberante, sebbene guidata dalla vendetta.

Passando invece all’ambientazione e ai costumi, vince nettamente Cruella.

La ricostruzione dell’ambientazione anni ’70, i costumi, la fotografia, per quanto il tutto sia molto estroso, ci si sente più vicini ed affini all’ultima proposta cinematografica. La Crudelia di fine anni ’90 rispecchia il lato più estremo della moda di quegli anni, i costumi per Glenn Close sono molto pacchiani, troppo estrosi e per certi versi age. In poche parole, la Crudelia del 1996 stanca molto alla visione e si vive una strana sensazione di estraniamento, come se stessimo guardando qualche ambientazione aliena.

Il film del 1996 è sicuramente apprezzato da chi è maggiormente legato alla figura più meschina di Crudelia de Mon. Ma Cruella, per ambientazione e stile, vince a pieni voti.

Cruella vs Crudelia de Mon: accuratezza nel personaggio

La Prima &Quot;Apparizione&Quot; Di Cruella
La prima “apparizione” di Cruella

La nuova trasposizione del personaggio di Crudelia de Mon abbandona quasi completamente l’idea portata ne la Carica dei 101, nonostante non manchino dei riferimenti all’opera originale, come ad esempio, l’automobile che la Crudelia di Emma Stone ruba per fuggire dalla Baronessa; un grandissimo omaggio all’opera classica d’animazione.

Il film con Glenn Close nel ruolo di Crudelia, traspone nella sua interezza l’essenza dell’opera animata, con qualche modifica che non ne ha modificato la trama principale. Crudelia nel film del 1996 è la datrice di lavoro di Anita, non una sua amica. Qui Crudelia licenzia Anita al rifiuto di cederele i cuccioli di dalmata, anche sotto lauta ricompensa.

A parte questo dettaglio, il film del 1996 ricrea quasi fedelmente tutta la storia del furto dei cuccioli e del loro salvataggio.

I due film hanno quindi due scopi ben diversi. La Carica dei 101 del 1996 è un riadattamento, mentre il film Cruella è una totale riscrittura e invenzione delle origini. Per questo motivo se dovessimo valutare effettivamente e totalmente l’attinenza al personaggio, la Crudelia di Glenn Close rispecchia quasi fedelmente in personaggio d’origine. Ma la Cruella di Emma Stone porta novità e delle carte ancora tutte da giocare, che vedremo nel prossimo capitolo.

Cruella vs Crudelia de Mon: conclusioni

Crudelia De Mon E Cruella
Crudelia de Mon e Cruella

Non c’è una vera e propria vincitrice in questo paragone. Le due interpretazioni, di due epoche nettamente distinte, con tecniche di produzione e stili completamente diversi si possono accostare solo ed esclusivamente nel nome del personaggio che Glenn Close prima ed Emma Stone dopo hanno interpretato: Crudelia de Mon.

La prima, come scritto qualche riga più su, è molto più fedele al personaggio originale, e quindi forse più apprezzabile dai nostalgici e dai difensori della fedeltà al personaggio.

Cruella invece, cerca di portare una interpretazione del personaggio in una chiave e stili completamente nuovi, ma che forse nel cercare a tutti i costi una giustificazione verso la follia del personaggio manca di una vera nota di coraggio nella reinterpretazione. Nonostante questo, lo stile fresco e arguto rendono i personaggi e le ambientazioni assolutamente degni di nota, e per questo, apprezzabili da tutti.

Seguici su Google News Leggi Google News
Condivisione Whatsapp
Condivisione Messenger
Condivisione Pinterest
Condivisione LinkedIn
Condivisione Reddit
Condivisione Tumblr
hynerd.it

I migliori del mese

Selezionati per te

© 2021 Hynerd.it Tutti i diritti riservati.
Condivisione Whatsapp
Condivisione Messenger
Condivisione Reddit