Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Recensione

Da me o da te, Recensione – Non solo amore

Lo scorso 10 febbraio, in vista di San Valentino, è uscito Da me o da te, una nuova commedia romantica su Netflix.

Da me o da te, Recensione – Non solo amore

Il 10 febbraio è uscita su Netflix una nuovissima e divertente commedia in occasione di San Valentino, Da me o da te, che vede come protagonisti Ashton Kutcher e Reese Whiterspoon. 

Probabilmente non è uno dei film che siamo soliti guardare in occasione di questo giorno, magari tra una coperta e l'altra oppure in compagnia della dolce metà. Queste nuove commedie ai tempi delle piattaforme streaming ci fanno capire che tutto è cambiato, come è cambiato lo spettatore. Sì, perché si da il caso che siamo abituati a continui stimoli visivi, ad avere e ricevere cose nuove e la stessa cosa vale per i film.

Eppure sembra che questa strabiliante commedia ci dia quello di cui abbiamo bisogno, o forse soltanto una parte. Con Da me o da te non parliamo come detto in precedenza del solito film strappalacrime di San Valentino, ma di una rom-comedy a tutti gli effetti.

Da me o da te

Un film a distanza, funziona? 

La storia di Da me o da te si presenta come unica, semplice e divertente ed è bello come alcuni attori presenti, come Reese Whiterspoon, trasportino il proprio essere all'interno della pellicola. La particolarità della pellicola è che i due attori raramente si mostrano insieme in scena, il che è senz'altro un rischio.

La trama non è sicuramente delle più innovative visto che parliamo di una amicizia lunga 20 anni che cela molta di più, ma nonostante ciò riesce ad abbattere un muro che esiste da anni ormai su questo argomento, ovvero l'amicizia tra donna e uomo: un rapporto simile può esistere, dando vita ad un legame tenero e molto puro tra i due, difficile da vedere se entriamo nell'ottica reale.

Nonostante i due siano abbastanza lontani, Debbie si trova a Los Angeles e Peter a New York, nel film sono presenti diversi dialoghi che variano e che dimostrano che comunque anche un rapporto bello e duraturo come il loro in realtà possa nascondere alcune bugie.

Un po' troppo lunga la dichiarazione da parte del protagonista nei confronti di Debbie, ma è andata bene comunque poiché sembra che i due abbiano messo a tacere i due cuori dopo una relazione circa 20 anni prima ed è una cosa che ho apprezzato per dare spazio all'amicizia e al vero valore che si nasconde dietro e che molti sottovalutano. 

Oltre all'amicizia, altro tema affrontato in Da me o da te è la distanza. Sembra proprio che i due protagonisti non facciano tanto caso all'ipotetico problema e cerchino di divertirsi allo stesso modo anche quando si troveranno a dover fare scelte importanti.

Parlando dei protagonisti e dei loro rispettivi attori, avete presente quando si dice: quel ruolo è perfetto per lui/per lei? Ecco, con questo film non ho fatto altro che pensare a questo tipo di domanda. 

Chi conosce Ashton Kutcher o Reese Witherspoon sa che in realtà fuori dalle scene sono davvero così. Infatti i loro personaggi, Debbie e Peter, non sono altro che una loro copia. Ashton rappresenta alla grande quel tipico ragazzo follemente innamorato ma impacciato da morire. Debbie ha invece ereditato l'essere frizzante e divertente di Reese.

Da me o da te riesce a divertire ed emozionare grazie ad una storia che cresce in modo naturale, dando un'importanza magnifica all'amicizia e con i due attori che sono incredibilmente spontanei nei loro ruoli. È una storia d'amore perfetta per ogni età e ben costruita attorno ad una Los Angeles che rappresenta il simbolo dell'amore dei due protagonisti.

Ashton Kutcher e Reese Witherspoon in Da me o da te

Da me o da te: un amore basato sull'amicizia

Da me o da te è una rom-comedy che funziona bene, se non fosse per quel pizzico dell'aspetto realistico che sinceramente manca all'interno del film, nonostante Witherspoon e Kutcher facciano di tutto pur di renderla una storia che alimenti i cuori sognanti di chi la guarda.

Manca qualcosa infatti al film: sarà stata per la poca presenza di entrambi gli attori insieme oppure l'eccessiva durata della pellicola. Ecco, questo è uno dei pochi punti a sfavore, difatti avremmo preferito un film meno lungo e più sostanzioso, senza allungare il brodo.

Manca lo sviluppo dell'idea di base, uno sconvolgimento emotivo in più che ahimè non ho visto all'interno del film. Oltre ad una struttura da rom-comedy, ciò che ha dato spirito ed emozione al film è stata la presenza di Reese Whiterspoon. I personaggi secondari, invece, sono spesso futili alla narrazione.

Come primo film di San Valentino del 2023 non è male, può essere visto non solo in questa occasione, ma anche in altre serate per chi vuole passare una serata tra sorrisi e amore. Quindi, se non avete altro da fare e volete divertirvi guardando qualcosa, non vi resta che passare una serata in compagnia della coppia formata da Ashton Kutcher e Reese Whiterspoon.

7

Da me o da te

Da me o da te rende possibile ciò che per anni pensavi potesse essere difficile da realizzare, ovvero una rom-comedy dove i protagonisti sono per la maggior parte del tempo lontani. È un film davvero dolce e divertente, capace di dimostrare che in amore niente può finire davvero se quella cosa è destinata. Una buona commedia romantica per iniziare in amore questo 2023.

Dove vederlo: