Unisciti al nostro canale Telegram, Clicca qui!

Apex Legends: come usare Bloodhound al meglio

Apex Legends: come usare Bloodhound al meglio 1

Bloodhound è una cacciatrice tecnologica dall’identità ignota. Possiede delle abilità estremamente interessanti e funzionali, che meritano però un’analisi per essere utilizzate al meglio.

Apex Legends: come usare Bloodhound al meglio 3

Le abilità di Bloodhound

Abilità Passiva: Bloodhound è in grado di rilevare tracce dei nemici, con possibilità quindi di segnare la presenza di figure ostili ai compagni. Gli avversari lasciano tracce sanguinando, aprendo casse o porte, saltando e addirittura correndo.

Abilità Tattica: attivandola è possibile rilevare la presenza di nemici anche immobili nelle vicinanze con un sonar. Essi vengono visualizzati per qualche secondo dall’intera squadra.

Purtroppo il range di questa abilità è piuttosto limitato e va utilizzata quando il sospetto della presenza dei nemici è forte. Inoltre è un’abilità utile anche nelle fasi concitate di uno scontro per rilevare la posizione dei nemici o quando personaggi come Bangalore o Caustic gettano fumogeni sul terreno.

Attenzione però: la diffusione del sonar per identificare i nemici emette un impulso di luce facilmente riconoscibile. Ciò rende quest’abilità un’arma a doppio taglio.

Abilità Ultimate: Bloodhound risveglia per mezzo minuto l’istinto primordiale. I suoi riflessi vengono aumentati ed è in grado di individuare i nemici con una visione termica. Nel momento più disperato, in cui i nemici sembrano averla vinta, attivare questa abilità può salvare la vita all’intero team.

Come usare Bloodhound

Bloodhound sembra un personaggio in grado di rendere la vita più facile dei neofiti, ma i suoi poteri sono più difficili da usare di quanto sembri. La presenza di questo personaggio in una squadra può fare la differenza sia in positivo che in negativo.

Per quanto riguarda l’abilità passiva l’utilizzo è molto semplice, ma al contempo complesso. Appena Bloodhound individua delle tracce deve comunicarlo immediatamente all’intera squadra ed elaborare una strategia: seguirle o cercare di rimanere il più distanti possibile dalla battaglia?

Se non si dispone della team chat è utile segnalare la posizione ipotetica dei nemici ed osservare la reazione dei compagni: se si dirigono verso di loro fate strada seguendo le tracce, se scappano non buttatevi da soli nella mischia. Non ne uscireste facilmente vivi.

Qualora decidiate di cacciare la squadra nemica Bloodhound ovviamente ha il compito di guidare i compagni. Ma non è necessario spammare le segnalazioni evidenziando ogni singola traccia. Seguite le direzioni indicate e segnate solamente i punti che possano guidare il proprio team verso l’obiettivo.

Questo potere consente anche di vedere quanti secondi sono passati dal passaggio degli avversari. Quando questo contatore segna tempi sotto i 3,4 secondi è il momento di attivare l’abilità tattica.

L’abilità attiva di Bloodhound è una di quelle utilizzate peggio dagli inesperti. Utilizzarla rende la leggenda visibile da decine di metri di distanza. Ecco perché non va attivata continuamente e tantomeno a caso. Il suo utilizzo è specifico per situazioni in cui si è certi o quasi della presenza dei nemici.

Questa abilità si rivela utile all’interno di edifici, dopo l’atterraggio in un luogo affollato oppure durante battaglie in cui la visuale è stata compromessa da abilità nemiche o da esplosivi. Un’altra fase in cui questo ptoere concede vantaggi enormi è l’endgame. Quando la battle royale si risolve in una battaglia tra due team in spazi ristretti causati dall’anello in chiusura, Bloodhound è la chiave per uscirne vincitori.

In queste fasi l’anima camper anche dei più temerari si fa sentire. Leggende come Caustic o Wattson tempestano l’arena con trappole nascoste e si barricano negli edifici pronti all’agguato. Un Bloodhound in squadra può rendere vani tutti i loro tentativi di mettere in piedi un effetto a sorpresa.

Arriviamo dunque al piatto forte: istinto primordiale. Questa abilità rende gli scontri una passeggiata per bloodhound. Grazie alla vista termica i nemici vengono individuati a distanza in un lampo. Inoltre è possibile individuare le trappole ed individuare avversari che si nascondono in mezzo ai fumogeni di Bangalore.

Se lo scontro si fa acceso e le vie di scampo scarseggiano, attivare l’abilità ultimate della cacciatrice tecnologica mette la propria squadra in una posizione di vantaggio. Ma vediamo come usarla al meglio.

Ricordatevi sempre che voi siete parte di un team. Se attivate quest’abilità non entrate in battaglia da soli, ma perdete qualche frazione di secondo a segnalare i nemici ai vostri compagni. Conoscere la posizione degli avversari consentirà di elaborare una tattica offensiva vincente, che possa togliere di mezzo ogni via di scampo ai malcapitati.

Ricordatevi inoltre che con l’ultimate attiva, Bloodhound è più veloce del normale. Ciò può rivelarsi utile se dovete scappare per medicazioni o addirittura qualora l’anello vi avesse messo alle strette. Potrebbe rivelari utile attivarla mentre si cerca di entrare nell’anello anche per evidenziare eventuali giocatori avvoltoi, appollaiati a bordi della “safe zone” per tendervi una trappola mortale.

In definitiva Bloodhound è una combattente che se utilizzata saggiamente cambia le carte in tavola. Nelle mani di un principiante può invece condannare l’intero team alla sconfitta.

Scopri tutti i trucchi per vincere gli APEX Games cliccando qui.

Il monitor Samsung S24F350 è disponibile sulla piattaforma di Amazon a un prezzo decisamente scontato. 🔥
📰 Google News
Segui Hynerd.it anche su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina!
👍 Facebook
Metti mi piace alla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato!
Rimani aggiornato e lotta per la community! SCOPRI DI PIÙ! 🔥

Scopri di più
Yuumi
Yuumi, prima analisi del “chiedi a Riot” di Luglio 2020