Stai leggendo: La gamescom 2020 si svolgerà come da programma ma in digitale
Videogiochi

La gamescom 2020 si svolgerà come da programma ma in digitale

No a posticipi, l’organizzazione continua nei preparativi Tutto in digitale, questa sembra, dunque, essere la…

La Gamescom 2020 Si Svolgerà Come Da Programma Ma In Digitale
La gamescom 2020 si svolgerà come da programma ma in digitale

No a posticipi, l’organizzazione continua nei preparativi

Tutto in digitale, questa sembra, dunque, essere la soluzione per far fronte alle conseguenze della pandemia e nel frattempo permettere che l’unica importante manifestazione internazionale rimasta e da tempo programmata, dopo le cancellazioni dell’E3 e della GDC, possa ugualmente svolgersi. È così che gli organizzatori della gamescom 2020 hanno comunicato ai propri clienti e partner dell’evento l’intenzione di mantenere inalterate le date (25–29 agosto) di apertura della kermesse videoludica, per ora non in modo fisico adeguandosi alle disposizioni governative, ma puntando invece sulle dirette video in streaming. Ciò vale anche per Opening Night Live e Gamescom Now. Questo è l’orientamento di massima, salvo eventuali cambiamenti che potrebbero essere presi in esame nei prossimi mesi, che si intende perseguire per tutelare anche e soprattutto il benessere di ogni persona.

La nota ufficiale recita: «[…] Dopo che milioni di fan in tutto il mondo hanno seguito la gamescom online lo scorso anno, nel 2020 i record dovrebbero essere anche superati. Koelnmesse and game – German Games Industry Association – hanno annunciato congiuntamente che la gamescom avrà luogo, quantomeno in formato digitale, dal 25 al 29 agosto, e non verrà dunque posticipata. Lo stesso vale per la conferenza degli sviluppatori devcom (dal 22 al 24 agosto), che dà inizio alla settimana fieristica. A metà maggio verrà effettuata anche una valutazione su come la gamescom possa svolgersi realmente a Colonia, sulla base degli ultimi sviluppi relativi alla pandemia da COVID-19 in quel momento, in accordo con i responsabili delle autorità statali. Se sarà possibile organizzare un evento in loco, verranno rilasciate ulteriori informazioni sulle modifiche che bisognerà effettuare per assicurare la salute di tutti i visitatori […]». Da aggiungere che se le cose dovessero andare nella direzione della sospensione vera e propria i biglietti già acquistati verrebbero rimborsati come pure quanto già anticipato dagli espositori. «L’ulteriore espansione della nostra strategia digitale è la strada da percorrere in questo momento», concetto che Felix Falk, direttore generale di G.G.I.A. ha voluto ribadire per assicurare l’intera community.

Seguici su Google News Leggi Google News
Condivisione Whatsapp
Condivisione Messenger
Condivisione Pinterest
Condivisione LinkedIn
Condivisione Reddit
Condivisione Tumblr
hynerd.it

I migliori del mese

Selezionati per te

© 2021 Hynerd.it Tutti i diritti riservati.
Condivisione Whatsapp
Condivisione Messenger
Condivisione Reddit