Rocky: Sylvester Stallone si infuria con il produttore del film e ne chiede i diritti

rocky

Sylvester Stallone nelle ultime ore infiamma il web ed i social network con una polemica che coinvolge il produttore dei film di Rocky e Creed, Irwin Winkler, chiedendogli di ricevere parte dei diritti di Rocky ed utilizzando nei suoi confronti dei modi ben poco amichevoli.

L’attore ha condiviso su Instagram un’illustrazione di Irwin Winkler, storico produttore della saga di Rocky, ritratto come un serpente e con un pugnale al posto della lingua, chiedendogli senza mezzi termini di cedere una parte dei diritti del franchise:

Ecco un ritratto MOLTO lusinghiero del fantastico produttore di Rocky e Creed Irwin Winkler firmato da uno degli artisti più importanti del paese.

Dopo che Irwin ha detenuto i diritti di Rocky per 47 anni e ora anche quelli di di Creed, vorrei riavere almeno un pizzico dei miei DIRITTI, prima che passino direttamente SOLO AI TUOI FIGLI… si tratterebbe di un gesto giusto da parte di un uomo di 93 anni, no?

L’argomento è molto doloroso e mi logora l’anima, perché volevo lasciare qualcosa di Rocky ai miei figli, ma è sempre bello sentire il sostegno dei fan più leali… continuate a combattere.

Unsupported provider

L'attacco però era stato anticipato nei giorni prima del precedente post con delle frecciate per nulla velate sia al produttore che al figlio scrittore, esprimendo la propria opinione riguardo il libro scritto da quest'ultimo:

Sapete che amo leggere, ho letto migliaia di libri ma devo dire che questo è in assoluto il peggiore! Se doveste mai finire la carta igienica, comprate questo libro e non resterete delusi. È molto assorbente.

Unsupported provider