Logo BackgroundDecorative Background Logo.

GTA 6: Take-Two perde $500 milioni in borsa

GTA 6 Take-Two

Il capitolo nero di Rockstar e Take-Two si è concluso non nel migliore dei modi. A meno di 24 ore dalla falla di informazioni riguardanti la build di GTA 6, il publisher Take-Two Interactive ha riscontrato una perdita nel mercato che si è più avanti stabilizzata intorno al -6%, con un danno economico di oltre 510 milioni di dollari e l'amaro in bocca per l'affronto subito.

Parrebbe essere venuta a galla l'identità dell'hacker che abbia attentato alla proprietà intellettuale della casa produttrice. Si tratterebbe di un ragazzo londinese, di età compresa tra i 16 ed i 17 anni, il quale avrebbe usato le sue capacita informatiche per hackerare il codice sorgente della build di GTA 6.

GTA 6

Take-Two Interactive stava proprio negli ultimi tempi procedendo ai lavori di realizzazione del gioco in modalità smart-working, permettendo quindi ai programmatori di lavorare dalla comodità della loro abitazione. A seguito della grande pandemia di Covid-19 parecchie case produttrici hanno abbracciato tale modello di lavoro, rendendosi però allo stesso tempo più vulnerabili ad attacchi hacker.

Ancora non è noto come l'azienda voglia procedere nei confronti di questo ragazzo, ma nelle ultime ore Rockstar Games ha rilasciato un comunicato dove si dice amareggiata per l'accaduto e che, nonostante la delusione, i fan della saga di Grand Theft Auto potranno dormire sogni tranquilli poiché i lavori proseguiranno, senza subire effetti negativi nel lungo termine.