Hyper Scape: l’alba della nuova Ubisoft – Recensione

Hyper Scape: l'alba della nuova Ubisoft - Recensione 1

In uno dei periodi più difficili dell’azienda videoludica transalpina, Hyper Scape vuole essere il simbolo della rinascita di Ubisoft.

Suonerà strano sentire che la rifondazione parta da un battle-royale, ma con questo prodotto si porta una brezza d’aria fresca e tanta nuova carne al fuoco ad un genere ormai spremuto fino al midollo.

Ubisoft non ha sviluppato la fotocopia di Fortnite o Warzone, ma ha iniziato a mettere insieme i pezzi per rivoluzionare il genere.

Hyper Scape guarda al passato ma si proietta verso il futuro, rendendo il divertimento e la condivisione di al centro del proprio progetto.

Hyper Scape: l'alba della nuova Ubisoft - Recensione 2
Hyper Scape: nuovo battle-royale Ubisoft

Cos’è Hyper Scape?

Hyper Scape è un battle-royale ma con dinamiche e meccaniche mai viste in questo tipo di giochi. Il sistema di combattimento è stato preso direttamente dagli FPS Arena, non di certo genere in auge al momento.

Il mercato attende da tempo uno sparatutto arena degno di questo nome e mentre Diabotical tarda ad uscire, Hyper Scape ha colto la palla al balzo e ha integrato movimenti e gunplay di questa gloria del passato.

Ma questa non è l’unica peculiarità del gioco. Hyper Scape è il primo gioco in assoluto ad avere Twitch integrato al 100%. Questo significa che durante lo streaming del battle-royale, gli spettatori possono partecipare attivamente alle partite e agli eventi che accadono in esse.

Il sistema è in evoluzione, pertanto anche se può sembrare scarno al momento, col passare dei mesi e degli anni diverrà sempre più completo, parallelamente alla crescita della piattaforma.

Tanti altri titoli, inoltre, imiteranno di certo il gioco di Ubisoft, analogalmente a come esso stesso si è ispirato ai Drop inaugurati da Valorant per distribuire la demo Tech Test.

Hyper Scape: adatto a qualsiasi PC

Rispettando la tendenza free-to-play degli ultimi anni, Hyper Scape non è per nulla esoso in termini di requisiti. Le specifiche di un PC anche di fascia bassa sono in grado di far girare il gioco ad FPS alti (60-144), possibilità più che reale anche per molti Notebook dotati di scheda grafica discreta.

Inoltre il sistema free-to-play è completamente ripulito da qualsiasi espediente pay-to-win, offrendo un’esperienza godibile e competitiva anche per chi non intende spendere soldi sul gioco.

Come il mercato ci ha abituati in questi anni, le spese sono esclusivamente utili ai fini di drappelli estetici per il proprio personaggio.

Hyper Scape: l'alba della nuova Ubisoft - Recensione 3
Hyper Scape sarà disponibile dal 12/07

Combattimenti

I combattimenti si sviluppano in verticale, per via delle svariate possibilità di salita che la mappa offre.

Essi girano attorno alle armi, al movimento ed all’utilizzo sapiente delle Hack. Le Hack sono abilità che si possono trovare in giro per la mappa. Ne sono equipaggiabili due alla volta e offrono mosse offensive, come mine e salti sonici, e difensive, come cura e invisibilità.

Il saper combinare le hack è uno degli elementi fondamentali per dominare i cieli di Hyper Scape.

Il parco armi offre diversi approcci: fucili automatici, gatling, fucili di rpecisione, lanciatori, revolver e fucili a pompa. Ogni giocatore può decidere il proprio approccio allo scontro.

Le armi non presentano perk implementabili, ma possono evolversi trovandone delle copie. L’evoluzione comporta un miglioramento generale, aumentando danni, precisione e caratteristiche simili.

Anche il sistema di Respawn è inedito: quando si gioca in squadra (probabilmente sarà disponibile anche la modalità solo) in seguito a morte nè si viene spediti nel gulag, nè i compagni sono costretti a recuperare banner dispersi.

Il giocatore rimane in gioco, ma non può interagire con gli altri, se non per mezzo di ping che segnalino ai compagni la presenza di oggetti o avversari.

Vagando per la città si possono trovare dei punti di Respawn ed entrando in essi si dà la possibilità ai compagni di rianimarci.

Infine la chiusura della zona sicura non è come l’avete vista in giochi come Fortnite e APEX. La zona non è una bolla che lentamente collassa su se stessa, ma settori interi sparsi per la città che scompaiono man mano che essa si chiude. Non ci sarà dunque un cerchio a delimitare la possibilità di manovra, ma spiazzi sparsi senza una logica precisa.

Divertimento e frenesia: ma Twitch?

Il divertimento giocando ad Hyper Scape è assicurato e probabilmente Ubisoft inserirà anche una modalità competitiva per i giocatori in costante cerca di sfida.

Ciò che fa storcere il naso per il momento è proprio l’integrazione di Twitch, spacciata come rivoluzione dell’industria.

L’idea è sicuramente di spicco, ma per il momento la possibilità di scegliere eventi che si presentano ai giocatori non sembra essere una feature particolarmente ricercata.

Paradossalmente, inoltre, come ci ha rivelato DragonEddy, la frenesia d’azione non permette grandi interazioni tra streamer e pubblico. Inoltre gli spettatori fanno molta fatica a seguire i combattimenti capendone qualcosa.

Caratterizzazione

Ogni giocatore sceglie il proprio Avatar che durante i mesi e anni futuri del gioco potrà essere personalizzato con cosmetici che ciclicamente verranno rinnovati.

Tuttavia i personaggi risultano piuttosto anonimi e non contribuiscono ad affezionare l’utente all’esperienza.

Giochi concorrenti come Overwatch o APEX hanno saputo rendere il proprio roster un punto di forza invalicabile e Ubisoft in tal senso rischia di mostrare il fianco ai nemici.

Anche Valorant, seppur di un altro genere, estremamente più competitivo, ha investito molto sulla personalità dei personaggi.

Probabilmente lo stesso farà anche l’azienda francese, ma per il momento questo è uno dei lati negativi del gioco.

Hyper Scape: l'alba della nuova Ubisoft - Recensione 4
Hyper Scape: gettatevi nella mischia

Il gioco sarà disponibile per Ps4, Xbox One e PC attraverso la piattaforma Uplay.

Hyper Scape: l'alba della nuova Ubisoft - Recensione 5
Hyper Scape: l’alba della nuova Ubisoft – Recensione
In Conclusione
Hyper Scape mantiene le peculiarità di un battle-royale ma le reinterpreta secondo la visione che ha Ubisoft del genere. Il gioco contribuisce ad un ulteriore avvicinamento tra Twitch e l'industria, sancendo lo stradominio della piattaforma nel settore dello streaming, Divertimento e frenesia sono la ricetta principale, che può risultare indigesta in assenza di skill da parte del giocatore
Punteggio dei lettori0 Votes
0
Pro
Divertente
Innovativo
Twitch integrato ma..
Contro
... per il momento non abbastanza
Personaggi anonimi
Livello di skill alto richiesto per riuscire a incidere sulla partita
8
Bestseller No. 1
PlayStation Plus Abbonamento 12 Mesi | Codice download per PSN - Account italiano
  • PlayStation Plus propone una ricchissima selezione di versioni digitali (valide esclusivamente per il download) di titoli in...

Scopri di più
Hyper Scape: l'alba della nuova Ubisoft - Recensione 14
Fall Guys: Ultimate Knockout – Recensione del fenomeno dell’Estate