👋 Sostieni Hynerd e ottieni ricche ricompense! (Clicca qui.)
Cinema

Malcolm e Marie – il potere della semplicità su Netflix

Il 5 Febbraio Netflix ha reso disponibile Malcolm e Marie , il film diretto da…

Malcolm E Marie – Il Potere Della Semplicità Su Netflix
Malcolm e Marie – il potere della semplicità su Netflix

Il 5 Febbraio Netflix ha reso disponibile Malcolm e Marie , il film diretto da Sam Levinson i cui unici attori protagonisti sono John David Washington e Zendaya. I due lasciano senza parole lo spettatore con delle interpretazioni magistrali, accompagnate da un bianco e nero capace di dare quella giusta semplicità a tutta la pellicola, girata in piena pandemia.

Tra amore e distruzione

Il film vede Malcolm e Marie, lui un regista e lei un ex-attrice con un passato da tossicodipendente, tornare a casa dopo la anteprima del nuovo film di Malcolm. Sulle note di James Brown, il regista è entusiasta del suo lavoro e delle critiche positive sull’opera, mentre Marie sembra sull’orlo di un’esplosione emotiva. Il nervosismo di lei apre un litigio che si protrae per tutta la notte, in cui i due si urlano, si insultano e si riappacificano nei pochi momenti di passione, prima di riaccendere di nuovo la miccia.

Malcolm E Marie
Malcolm e Marie

Marie la chiama “la nostra peggior lite” e non esiste appellativo migliore. In tutta la violenza verbale di Malcolm, dettata dalla rabbia, e la continua necessità di Marie di chiarire il caos nel suo cervello, c’è solo un grande grido d’amore. Malcolm e Marie si spogliano l’uno con l’altro, abbassando ogni tipo di muro e difesa: entrambi mettono a nudo tutte le proprie emozioni represse e nate da un “grazie” mancato, ma vitale. Una lite attraverso cui si indaga sul ruolo dell’arte e del lavoro nelle loro vite e di come possano cambiare le loro personalità fino al raggiungimento di una consapevolezza comune: la presenza, anche se scontata ma importante, dell’uno di fianco all’altro.

L’esigenza dei dialoghi – un film girato in piena pandemia

Allo scoppio della pandemia le varie produzioni cinematografiche, a livello mondiale, si sono fermate del tutto. Durante questo periodo è stato rimandato anche l’inizio delle riprese della seconda stagione di Euphoria, serie tv sempre diretta da Sam Levinson. Il creatore e showrunner della serie ha richiesto l’aiuto di Zendaya e John David Washington per girare comunque qualcosa in totale sicurezza e senza alcuna comparsa: così, in circa 65 pagine di sceneggiatura, è nato Malcolm e Marie. Il lungometraggio di circa 100 minuti è stato girato tutto nella CaterPillar House, poco distante da San Francisco e la sua vera forza sta nei dialoghi.

Malcolm E Marie, Immagine 24
Malcolm e Marie

Nonostante il fatto sia accaduto veramente al regista, ma si sia limitato ad una conversazione molto più breve, per Malcolm e Marie il “grazie” non detto diventa il pretesto per guardare da un’altra prospettiva la loro storia d’amore, di rinfacciarsi ciò che è insito nella parte più profonda della loro coscienza.

Il lungometraggio non è adatto a tutti per due motivi: l‘assenza di significati nascosti e l’elevazione della semplicità. Infatti da non dimenticare è il furioso monologo di Malcolm, in cui esprime il suo sdegno per le recensioni e critiche che animano il mondo del cinema: il personaggio preferisce un distaccamento dal pesante e comune prodotto politico e un’avvicinamento alla realtà forte e coinvolgente, una scelta che non sempre viene compresa. Il monologo di Malcolm esprime il fulcro del film, ovvero il valore cinematografico di un’opera reale, senza nulla di aulico o celato dietro le righe.

Inoltre, il ricavo dell’incasso è stato condiviso sia con la troupe che con Feeding America, un’organizzazione non profit che gestisce un agglomerato di banche alimentari, mense e rifugi.

La bravura del duo Zendaya – Washington

Il segreto del prodotto da Oscar non si racchiude solo nella semplicità della sceneggiatura e nella carica passionale e disarmante dei dialoghi, ma anche nell’interpretazione di Zendaya e John David Wahington, soprattutto la prima, che a soli 24 anni, si affianca perfettamente al suo collega. Infatti, dall’uscita dalla Disney Kids nel 2013 ha sempre interpretato adolescenti e questo è il suo primo ruolo da adulta.

Malcolm E Marie, Immagine 26
Malcolm e Marie

Il duo, attraverso Malcolm e Marie, riesce a infondere nello spettatore un’empatia travolgente tramite semplici gesti e riesce a rappresentare, grazie ad un attento sguardo, la condizione vissuta da tante coppie durante la quarantena causata dalla pandemia globale.

Ciò che riesce a far immedesimare il pubblico è proprio la sensazione di trappola, durante una discussione, che può nascere quando si è rinchiusi in casa e non si ha via d’uscita. Questa condizione è stata vissuta da tante persone durante questo periodo storico e quelle di John David Washington e di Zendaya sono le più veritiere rappresentazioni della famosa “goccia che fa traboccare il vaso”, in grado di creare un’esplosione difficile da domare.

Seguici su Google News Leggi Google News
Progetto Senza Titolo 2
DisneyPlus – Tutte le uscite di Giugno…
Film, serie tv, documentari e anime da recuperare su DisneyPlus.
Jurassic World
Jurassic World: Il dominio, il regista parla…
Il regista di Jurassic World: Il dominio confessa quale sia stato il dinosauro più difficile da realizzare per il film
Trainspotting
I film più controversi degli anni 2000…
ATTENZIONE: alcuni dei controversi film di questa classifica sono rated + 18. Gli anni 2000…
Thor Ragnarok Recensione Cinecomic Marvel Studios V10 35508
MCU: tutti i film della saga dell’infinito…
Due anni fa si concluse la prima macro saga dell’MCU e sicuramente una delle saghe…
712419
Netflix: Serie TV e Film in uscita…
Anche tu durante la quarantena sei riuscito a terminare l’intero catalogo di serie tv e…