Stai leggendo: Metal Gear Solid V: la protesi bionica del braccio di Venom Snake è realtà
Videogiochi

Metal Gear Solid V: la protesi bionica del braccio di Venom Snake è realtà

Konami e Open Bionics sviluppano un prototipo funzionante del braccio bionico di Metal Gear Solid…

Metal Gear Solid V: La Protesi Bionica Del Braccio Di Venom Snake È Realtà
Metal Gear Solid V: la protesi bionica del braccio di Venom Snake è realtà

Konami e Open Bionics sviluppano un prototipo funzionante del braccio bionico di Metal Gear Solid V da utilizzare come una vera protesi

Strike positivo per la nota casa di progettazione e sviluppo giapponese Konami, che ha sorpreso tutti con una buona azione durante un periodo oggettivamente buio. La Konami infatti, detiene i diritti del brand Metal Gear Solid e sembra proprio che lo stia utilizzando per fare del bene.

È il caso di Daniel Melville, giovane ragazzo nato senza una mano, che si ritrova improvvisamente a vestire i panni di Venom Snake, iconico personaggio della saga Metal Gear.
Poche ore fa infatti, Konami annuncia una nuova partnership con Open Bionics, una società britannica specializzata nello sviluppo di protesi bioniche a basso costo.

Konami annuncia la collaborazione con la Open Bionic per la creazione del braccio bionico ispirato a Metal Gear Solid V.


La Open Bionics, azienda di Bristol sorta 6 anni fa, è solita sviluppare protesi inerenti all’ambito videoludico. Nel 2018 infatti realizzò l’arto bionico di Adam Jensen, protagonista del videogioco Deus Ex: Mankind Divided.

Metal Gear Solid V: La Protesi Bionica Del Braccio Di Venom Snake È Realtà 8 - Hynerd.it
Daniel Melville con la protesi ispirata a Deus Ex.

Il braccio bionico di Jensen era esteticamente molto ben fatto, purtroppo però fungeva solo da “sostegno statico”.
L’arto di Venom Snake, invece, permette addirittura a Daniel di impugnare oggetti in modo più naturale grazie alla funzionalità multi-grip.
Come spiegato sul sito dell’Open Bionics, la protesi viene realizzata attraverso una scansione 3D dell’arto, dando vita al prototipo di base, Hero Arm.

All’interno, l’arto bionico presenta dei sensori speciali che permettono di rilevare i movimenti muscolari e di controllare senza sforzo il braccio bionico con una precisione realistica e intuitiva.
Dopodiché, c’è solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le cover, applicabili direttamente sulla protesi.
Oltretutto, una delle particolarità più interessanti del braccio bionico ispirato a Metal Gear Solid V è che è venduto ad un prezzo decisamente accessibile, dato il low cost della realizzazione tramite stampa 3D.

Il presidente della Konami, Takayuki Kubo, ha dichiarato:

Siamo incredibilmente felici di collaborare con Open Bionics, azienda all’avanguardia nel settore della robotica. Siamo entusiasti di veder prendere vita, nel mondo reale, l’iconico design dell’arto bionico di Venom Snake in un prodotto tecnologico che sta migliorando la qualità della vita di chi ha perso gli arti superiori.

Metal Gear Solid V: La Protesi Bionica Del Braccio Di Venom Snake È Realtà 9 - Hynerd.it
Daniel Melville con il braccio di Metal Gear Solid V.

La Open Bionics presta quindi particolare attenzione all’utenza dei videogiocatori, e da oggi, le cover “Venom Snake” di Metal Gear Solid V sono disponibili all’acquisto da parte di tutti.

Unisciti al nostro gruppo Facebook per non perderti nessun articolo.

Seguici su Google News Leggi Google News
Condivisione Whatsapp
Condivisione Messenger
Condivisione Pinterest
Condivisione LinkedIn
Condivisione Reddit
Condivisione Tumblr
hynerd.it

I migliori del mese

Selezionati per te

© 2021 Hynerd.it Tutti i diritti riservati.
Condivisione Whatsapp
Condivisione Messenger
Condivisione Reddit