Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Recensione

Piccoli Brividi, Recensione della seconda parte della serie Disney+

Dopo una prima parte godibile, Piccoli Brividi rischia di rovinare tutto negli ultimi episodi, dove la serie Disney+ si perde un po’.

Piccoli Brividi, Recensione della seconda parte della serie Disney+

Lo scorso venerdì si è conclusa la prima stagione di Piccoli Brividi, la nuova serie televisiva targata Disney Plus basata sulla serie di romanzi di L. Stine.

Dopo una prima parte sicuramente divertente e piena di easter eggs e riferimenti ai romanzi originali, vediamo come si sono svolti gli ultimi quattro episodi della serie.

piccoli brividi disney+

Un rallentamento nel ritmo

Dopo una sesta puntata piena di emozioni e eventi che rendevano i fan della saga pieni di gioia per il ritorno di Slappy, il resto delle puntate raggiunge un momento di stallo, soprattutto nella puntata 1x07, dove i ragazzi si trovano intrappolati nel quaderno di Harold senza riuscire a risolvere la loro situazione e non portando avanti la trama.

Gli episodi successivi riescono lievemente a far tornare il ritmo della serie, ma sempre in modo altalenante: se nell'episodio 8 c'è una ripresa, che sembra il perfetto finale della serie, in quello successivo vi è nuovamente un confuso rallentamento della trama, visto che sembrava tutto già concluso.

Problemi adolescenziali

Il rallentamento sopra menzionato si nota soprattutto per i temi che vengono affrontati in questi episodi, molto estranei alla saga di Piccoli Brividi.

Interi episodi vengono principalmente dedicati ai problemi adolescenziali dei ragazzi, i problemi di cuore e del loro futuro. Certamente questi temi sono importanti e non ci sarebbe stato problema se fossero stati accennati per brevi momenti durante tutto la serie, ma questi invece vengono inseriti in uno o due puntate che si concentrano quasi solamente su questi temi.

piccoli brividi disney+

Una ragione stupida

Infine l'espediente per far tornare il pericolo, dopo che l'episodio 8 aveva concluso l'arco narrativo di Harold, è incredibilmente stupido. Il professor Brat decide di scrivere un avvincente romanzo basato sulle avventure vissute con i ragazzi e con Slappy.

Il suo romanzo viene accettato, ma l'editore vuole un nuovo finale ed il professore, incapace di trovarne uno interessante... decide di ricomporre Slappy.

Ovviamente il cliffhanger è stato fatto per aprire ad una probabile seconda stagione, ma il motivo è talmente ridicolo da far crollare una serie che tra alti e bassi era stata fino ad ora godibile, rovinandola quasi completamente.

6

Piccoli Brividi

La seconda parte della serie di Piccoli Brividi comincia a perdere mordente dal settimo episodio, alternando momenti morti a momenti adrenalinici che spezzano il ritmo, fino ad arrivare ad un cliffhanger finale piuttosto ridicolo, rovinando un prodotto molto godibile nella sua prima parte.

Dove vederlo: