Pretty Woman: il finale doveva essere un altro, parola di Julia Roberts

pretty woman

Ci sono poche cose sicure nella vita, una di queste è che se si parla di commedie romantiche, tra i primi tre titoli che compaiono nella mente di chi ha vissuto gli anni '90 emerge magicamente Pretty Woman. Un cult intramontabile del genere, che è riuscito a coinvolgere generazioni intere e che ancora oggi non smette di far parlare di sé.

Vi sorprenderà sapere che Pretty Woman non doveva essere ciò che poi è stato: Julia Roberts, qualche tempo fa presso il Graham Norton Show, ha svelato che il finale del film, pensato da regista e sceneggiatore, doveva essere radicalmente diverso. Il titolo originario della pellicola doveva essere 3000 e non aveva in programma un finale rose e fiori, tutt'altro.

pretty woman

Pretty Woman: il vero finale del film

Il finale pensato in origine per il film con Julia Roberts ha subito un cambiamento radicale dovuto principalmente a due fattori, la produttrice esecutiva Laura Ziskin, che decise di rimuovere alcune scene, e alla Disney, che una volta aver aiutato il film ad uscire da un momento di blocco produttivo, lo rese meno drammatico.

Oltre alla conclusione, infatti, era notevolmente diversa anche la caratterizzazione di alcuni personaggi: la relazione di Vivian ed Edward affrontava temi di spessore come la dipendenza dalla droga di lei, elementi poi accantonati dalla produttrice e riposti, in forma minore, in personaggi secondari come Kit.

La prima versione di Pretty Woman terminava in modo decisamente più "crudo" dell'attuale versione che ha fatto innamorare generazioni: in questo finale alternativo Edward buttava fuori Vivian dalla sua auto, gettandole addosso il prezzo delle sette notti, appunto come da titolo originario, 3000 dollari.

Julia Roberts, riguardo questo, ha dichiarato:

Vivian era una tossicodipendente e il film finiva con lui che la lasciava in un vicolo, le lanciava i soldi e se ne andava. Ho ottenuto quella parte in quel film ed ero molto orgogliosa, ma quando la società di produzione è fallita e il film messo in stand by, ero distrutta. Ma poi la Disney lo ha ripreso, il che sembrava così improbabile, e lo ha reso divertente.

Julia Roberts