Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Woody Allen annuncia il suo ritiro dal cinema

woody allen

Oggi è un giorno nostalgico per tutto il mondo dello spettacolo: Woody Allen ha annunciato il suo ritiro dal cinema, e Wasp 22 sarà l'ultimo film diretto dal regista.

Artista poliedrico e dall'infinito talento, Woody Allen ha cambiato radicalmente il cinema contemporaneo ed ha lasciato un ricordo indelebile di sé nella storia dello spettacolo. La commedia, così come il dramma, non sarebbero arrivati dove sono senza l'apporto del maestro, che alla cinematografia ha dedicato la sua intera esistenza, corpo e cuore.

Uno sguardo diverso, un tocco autoriale ad un dramedy hollywoodiano che si stava appiattendo, fermo in un angolo delimitato dalle proprie regole e dai propri schemi. L'umorismo leggiadro, la sensibilità e la delicatezza, la vena artistica e surreale, il romanticismo d'altri tempi e d'altri luoghi, la nostalgia di un mondo in continua evoluzione, ma che si ferma in sala. Un maestro, un'icona, un simbolo. Il top ed il flop allo stesso tempo. Tutto questo (e molto altro) è Woody Allen.

In un’intervista al quotidiano spagnolo, La Vanguardia, il regista ha spiegato come, dopo Wasp 22, si dedicherà ad un romanzo:

La mia idea, in linea di principio, è quella di non fare più film e concentrarmi sulla scrittura.

Qualsiasi cosa farai, noi ti seguiremo con affetto. Grazie, Woody.

Smentito il ritiro di Woody Allen

Woody Allen non ha mai detto di volersi ritirare, né di stare scrivendo un nuovo libro. Ha detto che stava pensando di non fare più film nel senso di film che finiscono immediatamente, o molto presto, sulle piattaforme di streaming, dato che è un grande sostenitore e amante dell’esperienza cinematografica in sala. Al momento non ha alcuna intenzione di ritirarsi ed è molto felice di essere a Parigi per girare il suo nuovo film, che sarà il suo cinquantesimo da regista.

Questo il comunicato inviato a diversi media americani, tra cui Deadline, che smentisce la voce sul ritiro di Woody Allen.