The Boys: Antony Starr accusato di bullismo verso Queen Maeve

the boys antony starr

Un account noto su Instagram per informazioni a tutto tondo su The Boys, Vought_HQ, ha sganciato alcuni rumors pesanti del dietro le quinte della serie, soprattutto nei confronti dell'interprete di Patriota, Antony Starr. La pagina ha annunciato la sua chiusura e nelle sue storia si è lasciata andare, oltre a saluti e ringraziamenti, ad un Q&A finale sulla serie Prime Video, da dove sono fuoriusciti dettagli e accuse non indifferenti verso il set.

The Boys: le rivelazioni di Vought_HQ su Antony Starr

Spesso i fan della serie si sono chiesti, scherzandoci anche sopra, Antony è simpatico nella vita reale? Secondo Vought_HQ, la risposta potrebbe non essere quella che i fan sperano. Se le accuse condivise dalla pagine dovessero avere qualche fondamenta, allora Antony potrebbe essere lontano dalla persona gentile che molti hanno immaginato, in contrasto con l'immagine amichevole e accessibile spesso mostrata nelle interviste.

L'interprete di Queen Maeve, Dominique McElligott, ha un ruolo centrale in queste accuse. Difatti, la pagina ha rivelato che il comportamento di Starr può aver influenzato la decisione dell'attrice di allontanarsi dai riflettori e di lasciare l'industria del cinema. Le accuse arriverebbero direttamente da un altro attore, membro del cast di The Boys, che la pagina però, per ovvi motivi, non ha rivelato. Di seguito, le dichiarazioni nelle storie della pagina.

Immagine d'informazione
Immagine d'informazione

I fan ricorderanno che Dominique, quando era ancora nel cast nelle precedenti stagioni, partecipava raramente alle attività promozionali con il resto del gruppo, nonostante il suo personaggio fosse una parte importante dello show. Inizialmente, molti pensavano che fosse solo estremamente riservata, tuttavia queste dichiarazioni fanno emergere motivi più profondi, legati ad un ambiente presumibilmente tossico.

Tuttavia, è cruciale ricordare che queste sono solo speculazioni e accuse provenienti da un Q&A su Instagram. Nessuna di queste affermazioni è stata ufficialmente confermata, e derivano in gran parte da racconti personali e opinioni condivise anonimamente.