Recensione NBA 2K21 | Il Nuovo Capitolo del Basket Americano

Copertina Nba 2K21

NBA 2k è, ormai da alcuni anni, leader dei videogiochi a tema basket. Da quando la EA ha rinunciato alla competizione, non lavorando più sul suo NBA Live, 2K con il suo prodotto si è imposta sul mercato.

Nonostante la pandemia, i ragazzi di Visual Concept hanno saputo confezionare un prodotto completo e capace di intrattenere gli appassionati del genere anche per molte ore. Al netto di ciò, NBA 2K21 pecca di alcune mancanze e non si discosta abbastanza dal capitolo precedente, riprendendo anche alcuni aspetti che avevano fatto storcere il naso a molti giocatori della community.

Modalità My Career: Alla conquista della NBA

La Carriera è, come al solito, una delle più curate nei giochi sportivi. Si può percepire quanto 2K tenga in particolare a questa modalità. Il Cast degli attori che interpretano i personaggi, con i quali il nostro giocatore interagirà nel corso della sua storia, è vasto.

Si parla di attori del calibro di Jesse Williams (Grey’s Anatomy, Detroit: Become Human), Michael K. Williams (The Wire), Mireille Enos (World War Z) e Djimon Hounsou (Eragon, Shazam!), senza contare i vari atleti di NBA come Damian Lillard e Zion Williamson.

La storia è godibile e capace di catturare il giocatore senza farlo mai stancare, dalla palestra delle superiori fino agli stadi gremiti della NBA.
Oltre alla vastissima possibilità di personalizzazione del giocatore, la modalità carriera di NBA 2K21 include anche il già visto Quartiere.

Il Quartiere non è una novità assoluta di questo capitolo, era presente anche nel precedente. Tuttavia è stato rivisto ed è stata aggiunta, per esempio, la 2K Beach, un ambiente rinnovato che permette di interagire con gli altri giocatori in giro per il mondo.

Sono presenti negozi dove personalizzare ulteriormente il proprio personaggio con una vasta gamma di abbigliamento sia per le gare sia per andare in giro, una sala giochi, delle palestre e molto altro, che fanno accrescere non solo il livello estetico del giocatore.

Giocare a Basket

Il gameplay di questo NBA 2K21 non è molto diverso da quello visto in NBA 2K20. I cambiamenti che sono stati apportati hanno visto coinvolti il dribbling, ora legato al movimento della levetta analogica destra, e il tiro.

Nba 2K21

Il cambiamento del tiro, meccanica fondamentale in un gioco di basket, ha causato molte recensioni negative da parte degli utenti, tanto da convincere Visual Concepts a rivederlo e a rilasciare una Patch correttiva che lo facilitasse un po’ di più.

Questo aggiornamento correttivo tuttavia non riguarda il comparto online e il livello di difficoltà massimo (Hall of Fame). Il sistema di tiro vecchio in realtà non è completamente scomparso, è solo diventato più scomodo da usare.


Per il resto, il gameplay rimane pressoché invariato rispetto all’anno scorso, a parte alcuni piccoli accorgimenti riguardanti la fisica dei giocatori.

Il sistema dei VC

I Virtual Coin sono la moneta virtuale usata in NBA 2K21 e forse la nota più dolente del capitolo. Il gioco non è assolutamente un Pay-to-win, ma per alcuni aspetti lo potrebbe sembrare.

I VC che si guadagnano durante la carriera con il proprio giocatore sono spendibili per diverse cose. Si può decidere di spenderli sia per potenziare e migliorare le proprie abilità, sia per comprare i vestiti o altri elementi di personalizzazione.

Ed è proprio qui il problema: gli utenti che non intendono spendere soldi veri vanno incontro a delle scelte forzate, migliorare le abilità oppure l’estetica.

Nba 2K21

Rinunciare a comprare maglie o scarpe per il proprio personaggio potrebbe anche essere una scelta poco sofferta, ma i VC in gioco sono legati anche alla modalità MyTeam (la controparte di Ultimate Team in FIFA). Infatti le monete che suderemo sul campo conteranno anche per portare avanti la nostra squadra.

Facendo due conti si capisce subito che, chi sceglie di investire soldi veri in VC, diventa abbastanza avvantaggiato rispetto a chi sceglie di non farlo.

NBA 2K21 potrebbe essere di gran lunga più godibile sotto questo aspetto se si separassero i crediti delle due modalità. Per di più, non ha molto senso il fatto che si possano migliorare le abilità del giocatore soltanto spendendo i VC che si guadagnano giocando le partite.

Un Roster Vastissimo

NBA 2K21 vanta il Roster più vasto mai inserito in un gioco di basket. Si possono scegliere le squadre attuali, quelle degli anni migliori o addirittura quelle formate dalle star che hanno fatto la storia dei Club.

E, come nel precedente NBA 2K, con la modalità Blacktop si può scegliere il numero di giocatori per squadra (da 1 vs 1 a 5 vs 5) e formarla con i giocatori che si preferiscono. Inoltre, ad aggiungersi alle già numerose squadre maschili, c’è un poster tutto dedicato alle squadre di WNBA, la lega femminile.

Nba 2K21

Come detto in precedenza queste features non sono una novità, ma una piacevole conferma. 2K intende proseguire lungo questo percorso e dimostra la sua volontà di accrescere sempre di più la possibilità di scelta dell’utente in base a ciò che si preferisce.

Sotto questo aspetto, Visual Concepts si è dimostrata semplicemente perfetta, restituendo alla community un Roster da sogno.

NBA 2K21, nonostante alcuni pareri negativi, non è un gioco fatto male. Il sistema di tiro potrebbe non convincere subito tutti i giocatori, ma se ci si abitua diventa piuttosto appagante. Il vero problema sono i VC e il metodo con cui si ottengono, ma ciò non toglie nulla al gameplay, anche se a molti questo sistema potrebbe non piacere.

Nba 2K21

Agli amanti della saga, che sono rimasti affascianti da questo sport fin da piccoli o che lo hanno scoperto da poco e se ne sono subito innamorati, NBA 2K21 può regalare molte emozioni e tenerli incollati allo schermo per tante ore.

Ma se non avete mai giocato a un gioco di basket in vita vostra e volete provarlo per la prima volta, sappiate che non si farà scrupoli a farvi innervosire. Vi ci vorrà un po’ di tempo per abituarvici.

Vi ricordo che esistono due edizioni di NBA 2K21.
La Standard Edition che, nel caso fosse acquistata su console, non comprende l’upgrade al prossima generazione.


La Mamba Forever Edition che vi dà la possibilità di aggiungere al vostro account 100.000 VC, e di poter giocare al gioco anche su PS5 o Xbox Series X|S.

E a voi? Convince questo nuovo NBA 2K21?
Fatecelo sapere!

Non perdetevi la nostra guida su come collezionare tutti i trofei e platinarlo.

Copertina Nba 2K21
Recensione NBA 2K21 | Il Nuovo Capitolo del Basket Americano
In Conclusione
NBA 2K21 nonostante le critiche è un gioco godibile per chi ama il mondo del basket. Con una carriera convincente e un nuovo sistema di tiro, difficile ma appagante, riesce a intrattenere bene anche per svariate ore. Peccato per la presenza di microtransazioni che, a volte, strizzano un po' troppo l'occhio ai Pay-to-win.
Punteggio dei lettori0 Votes
0
Pro
Realismo di gioco sempre più curato
Carriera giocatore ben strutturata
Modalità di gioco divertenti
Contro
Non proprio adatto ai neofiti del genere
Eccessiva dipendenza dalle microtransazioni
7.5
OffertaBestseller No. 1
PlayStation Plus Abbonamento 12 Mesi | Codice download per PSN - Account italiano
  • PlayStation Plus propone una ricchissima selezione di versioni digitali (valide esclusivamente per il download) di titoli in...

Scopri di più
Recensione Nba 2K21 | Il Nuovo Capitolo Del Basket Americano 5 - Hynerd.it
Come dominare i cieli di Hyper Scape – Intervista a DragonEddy