Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Serial killer: top 5 serie tv basate su storie vere

Serial killer: top 5 serie tv basate su storie vere

In questi ultimi anni, le storie true crime stanno catturando una fetta sempre maggiore di pubblico, che ricerca film, podcast, documentari e serie tv su casi sempre più macabri di omicidio o pluriomicidio. In questo articolo parleremo delle 5 più belle serie tv che raccontano indagini e crimini commessi da diversi serial killer realmente esistiti, da guardare con il fiato sospeso e con un po' di "pelo sullo stomaco".

Il serial killer è, appunto, un assassino seriale, che solitamente segue un pattern per l'uccisione delle sue vittime e ne trae piacere, segue metodi ben precisi e, la maggior parte delle volte, tiene un oggetto o un “ricordo” della vittima, come a volersi impossessare dell'anima della persona in questione.

L'attrazione che provocano questi assassini e le loro storie nei confronti delle persone e, conseguentemente, dei media, è probabilmente da associarsi alla curiosità nei confronti di tanta cattiveria, il voler cercare di capire cosa si nasconde, a livello inconscio, nella mente di questi soggetti.

Alcuni studi sostengono che ognuno di noi potrebbe essere un potenziale killer e che tutti noi avremmo un lato macabro che godrebbe nell'infliggere dolore. Ciò che frena, per fortuna, questo istinto è la coscienza, che purtroppo è venuta a mancare ad alcuni. La restante parte, invece, soddisfa questa tendenza appassionandosi alle diverse forme mediatiche che raccontano queste storie. Vediamo insieme quindi le migliori 5 serie tv che indagano sui crimini di serial killer realmente esistiti.

5. Night Stalker: The Hunt For a Serial Killer (2021)

serial killer

Una miniserie documentario composta da 4 parti, distribuita da Netflix il 13 Gennaio 2021, racconta la storia di Richard Ramirez, famigerato serial killer che ha colpito la zona di Los Angeles e San Francisco tra il 1984 e il 1985.

Attraverso immagini reali e ricostruzioni, interviste e indagini, si ripercorre passo dopo passo la vicenda del cosiddetto "Night Stalker", nominato così dalla stampa, in quanto solitamente entrava di notte nelle case delle vittime, le uccideva e le derubava di ciò che possedevano. La triste peculiarità di questo caso, è che Ramirez ha spesso stuprato e ucciso bambini, come la sua prima vittima che aveva solamente 9 anni.

In questo caso, come in molti altri, le motivazioni sono da ricercare nell'infanzia di Ramirez, durante la quale ha subito violenze e abusi da parte dei suoi stessi familiari, il che lo ha portato a crescere in modo solitario, mancando completamente di empatia e di qualsiasi segno di umanità.

4. Conversazioni con un killer (2019)

serial killer

Questo è il titolo di una serie, uscita su Netflix nel 2019 e diretta da Joe Berlinger, che racconta le storie di serial killer attraverso alcune loro interviste inedite. Per ora sono uscite 3 stagioni (Ted Bundy, John Gacy e Jeffrey Dahmer), la prima composta da 4 episodi e le altre due da 3.

In uno scorrere di immagini e filmati di repertorio, interviste ad amici e familiari sia della vittima che del carnefice, e diversi professionisti che hanno partecipato al caso, ascoltiamo il punto di vista di ognuno, notando che rabbia e senso di perdita si trascinano per anni, se non per sempre, nella vita di tutti coloro toccati dalla crudeltà.

Il fascino di questa serie, oltre a quello offrire un resoconto dettagliato e introspettivo delle vite dei serial killer dall'infanzia all'incarcerazione, è proprio il fatto che attraverso le registrazioni inedite, sono proprio gli assassini a raccontarci gli eventi con il loro punto di vista, così da poter captare in prima persona sfumature e sfaccettature, spesso inquietanti, della loro personalità.

3. Indian Predator (2022)

serial killer

Grazie a Indian Predator, ci spostiamo dall'America, solitamente centro dell'attenzione mediatica globale, soprattutto quando si parla di crimini, all'India, della quale probabilmente invece sappiamo meno sotto questo punto di vista.

Con questa serie, prodotta da Indian Netflix e uscita il 20 Luglio 2022 sulla stessa piattaforma, ci vengono presentati, stagione dopo stagione, le inchieste e le storie dei più celebri serial killer in India. Ogni stagione (finora 3) contiene 3 episodi, nei quali ci vengono mostrate interviste a familiari, autorità che hanno seguito il caso e a volte anche i serial killer stessi, narrando le vicende con filmati d'archivio e ricostruzioni, spesso visivamente forti.

L'aspetto più interessante di questa serie è proprio il fatto dell'essere così estranea a noi e alla nostra cultura. Volenti o dolenti, attraverso diverse forme di informazione e di arte, la maggior parte delle persone conoscono molto bene le storie di Charles Manson, Ed Gain, Ted Bundy o altri serial killer americani. Non possiamo però dire lo stesso di Chandrakant Jha, Raja Kolander o molti altri che hanno fatto stragi sanguinose sul continente indiano. Oltre a questo aspetto, è interessante capire, attraverso le interviste, come funzionano società e giustizia, in un mondo che sembra così lontano e diverso dal nostro.

2. Mindhunter (2017)

serial killer

Mindhunter è una serie tv uscita su Netflix a Ottobre 2017 ed è costituita da 2 stagioni, con un fermo alla produzione della terza stagione per ragioni ancora non ben definite, visto il successo di pubblico. Tra i produttori esecutivi ci sono David Fincher (Zodiac, The social network, Amore bugiardo) e Charlize Theron.

La serie è basata sul libro Mindhunter: Inside the FBI's Elite Serial Crime Unit, scritto da John Douglas e Mark Olshaker, i due agenti dell'FBI che hanno dato il via agli studi sulla psicologia criminale, per cercare un comune denominatore che li avrebbe potuti aiutare nel riconoscimento e, di conseguenza, la prevenzione degli assassini seriali. La peculiarità che rende questa serie unica, è che racconta proprio la nascita del termine serial killer, attraverso le ricerche dei due detective.

Nonostante si resti sul genere soft horror, lo percepiamo più come un thriller, nel quale i detective cercano di risolvere un caso particolare, che sarà il filone principale della serie, attraverso interviste in carcere faccia a faccia con i più efferati serial killer della storia americana (tra cui Edmund Kemper, Montie Rissell ed altri).

1. Dahmer - Mostro: la storia di Jeffrey Dahmer (2022)

serial killer

Uscito su Netflix lo scorso 21 Settembre, è una delle serie tv documentario più riuscite degli ultimi anni (qui la nostra recensione). Racconta la storia di Jeffrey Dahmer, accusato per aver ucciso, profanato e, in alcuni casi, mangiato le sue 17 vittime, tutti ragazzi giovanissimi che approcciava nei locali.

Dahmer è cresciuto in una famiglia disfunzionale, con una madre afflitta da problemi di depressione, che più volte ha tentato anche il suicidio e un padre esasperato, che passava più tempo possibile lontano da casa. Il piccolo Jeffrey cresce sentendosi solo, senza ambizioni né amici che lo capissero, con un'unica passione: dissezionare corpi di animali morti. Dopo il divorzio dei suoi genitori, a 18 anni, il senso di abbandono diventa intollerabile, tanto che per colmarlo, inizia a commettere omicidi pensando che così facendo, le vittime potessero rimanere sempre con lui.

È una serie che si sviluppa in 10 episodi, i quali indagano, attraverso i punti di vista sia del serial killer, sia delle persone parte della sua vita, le ragioni che lo hanno spinto a fare quello che ha fatto, cercando disperatamente di dare una risposta logica a qualcosa che è umanamente inspiegabile. Una regia delicata e intima, contornata da atmosfere dark a tratti surreali, fanno da supporto ad attori eccezionali come Evan Peters, nei panni del protagonista, Richard Jenkins in quelli del padre e Niecy Nash, che interpreta la vicina di casa.