Per scoprire i nostri contenuti esclusivi sui Social, Youtube e il nostro server Discord... Clicca qui!

Videogiochi

The Game Awards 2022: A Plague Tale: Requiem merita di vincere?

A Plague Tale: Requiem è un valido candidato per la vittoria a “Game of the Year” ai The Game Awards 2022?

The game awards 2022: a plague tale: requiem merita di vincere?
The Game Awards 2022: A Plague Tale: Requiem merita di vincere?

Indice dei contenuti

Manca sempre meno alla serata dei The Game Awards 2022, evento condotto da Geoff Keighley che si terrà il prossimo 8 dicembre. Nelle scorse settimane sono stati presentati i candidati per il GOTY e tra essi è presente A Plague Tale: Requiem, videogioco prodotto da Asobo Studio rilasciato lo scorso 18 ottobre per PS5, Xbox Series X, PC e Nintendo Switch via cloud.

Il titolo, partorito dalla brillante mente della talentuosa software house francese, ha riscontrato ampio consenso da parte della critica e anche da parte del pubblico, meritandosi così la candidatura a “Game of the Year”. In attesa della serata che designerà il vincitore vogliamo porci questa domanda, A Plague Tale: Requiem merita di vincere?

A Plague Tale: Requiem dovrebbe vincere ai The Game Awards 2022?

The game awards
Amicia e hugo in un momento intimità

A Plague Tale: Requiem fa della narrazione e dei suoi personaggi il suo punto cardine, raccontando una storia intrisa di dolore e sofferenza, dove la luce del sole si dirada sempre di più, se non per degli effimeri e fuggenti momenti di serenità, per lasciare spazio alla più profonda oscurità. La ricerca ossessiva della cura alla Macula, rappresenta la ricerca di un’agognata normalità che gli è stata strappata via, una normalità all’apparenza utopica e irraggiungibile.

Amicia e Hugo nel corso del loro viaggio dovranno fare i conti con la crudeltà che pervade l’essenza dell’essere umano e che sta irrimediabilmente contagiando il mondo. Una disumanità con la quale sono scesi a patti pur di sopravvivere, perdendo la loro innocenza ma sopratutto perdendo loro stessi.

Seppur con una narrativa intensa ed emozionante contornata da personaggi tra i più umani visti negli ultimi anni, A Plague Tale: Requiem ha accanto ai prossimi The Game Awards 2022 a sé degli avversari dalla potenza a dir poco soverchiante, i quali si possono definire dei veri e propri colossal, per via della loro campagna marketing e per l’imponente impatto che hanno avuto sullo scenario collettivo.

Questo approfondimento vuole essere il più sincero ed onesto possibile, questo è un videogioco che ha saputo emozionarmi e al quale sono particolarmente legato, anche se riconosco tutti i limiti della produzione che, con ogni probabilità, non gli varrà la vittoria dell’agognato premio. Ciò nonostante, sono sicuro che come me ha commosso e riscaldato il cuore di molti altri appassionati e non è di certo un premio a stabilire il valore del titolo.

In attesa dell’avvento dei The Game Awards 2022 che ricordiamo essere l’8 dicembre, vi invito a recuperare, nel caso non lo aveste già fatto, la mia recensione di A Plague Tale: Requiem, così che possiate avere una visione a 360° su tutti gli aspetti del titolo.

Seguici su Google News Leggi Google News
Pokémon scarlatto e violetto

ApprofondimentoDifferenze tra Pokémon Scarlatto e Violetto: quale…

Pokémon Scarlatto e Violetto sono ufficialmente arrivati tra noi ed in questo articolo andiamo ad…
Ecco le offerte amazon imperdibili a tema videogiochi di questo black friday 2022 1

Black Friday 2022: I videogiochi da non…

Ecco le offerte Amazon imperdibili a tema videogiochi di questo Black Friday 2022
Da molti viene considerato come uno dei migliori videogiochi della storia. In questi giorni si parla molto di the last of us anche per l'uscita della serie tv su hbo e neil druckmann, autore della storia, ha fatto trapelare che oltre all'unica espansione uscita, left behind, poteva unscire un dlc dedicato alla madre della co-protagonista. 2

The Last of Us: un DLC sulla…

Da molti viene considerato come uno dei migliori videogiochi della storia. In questi giorni si…
Google stadia

Google Stadia: arrivati i primi rimborsi

Dopo la prematura "morte" di Stadia, Google sta tenendo fede alla parola data, da ieri…