logo

Lightyear bandito nelle sale di Arabia Saudita e degli Emirati

di Mattia Loiacono

Pubblicato il 2022-06-14

Lightyear, il prossimo film Disney-Pixar, è stato vietato in Arabia Saudita e negli Emirati a causa di un bacio gay

article-photo

Lightyear, film spin-off sulle origini di Buzz, è previsto per l’uscita nelle sale italiane il 15 giugno, ma non tutti avranno questa fortuna. Negli Stati dell’Arabia Saudita, degli Emirati Arabi e in Kuwait infatti il film è stato completamente bandito per la distribuzione nelle sale a causa di un bacio tra due persone dello stesso sesso.

La scena in questione coinvolge un nuovo personaggio dell’universo di Toy Story, che viene presentato in Lightyear, lo Space Ranger Alisha, e la sua partner. I due personaggi nella scena si salutano con un innocente bacio sulle labbra, ma evidentemente questo non è permesso in alcuni Paesi del mondo. In verità anche la stessa Disney inizialmente aveva deciso di tagliare la scena dal film, ma dopo le contestazioni presentate da alcuni membri di Pixar, la scena è stata lasciata all’interno di Lightyear.

Secondo quanto riporta Variety, l’atteso spin-off non sarebbe comunque dovuto uscire in Arabia Saudita, mentre era atteso nelle sale cinematografiche degli Emirati. La licenza per distribuire il film però è stata revocata anche in quest’ultimo, accusando Disney e Pixar di insultare i musulmani e l’Islam dato che negli Emirati vige la legge che vieta l’essere omosessuali e che comporta una pena fino ai 14 anni di carcere.

Nel tweet della notizia è stato dichiarato:

Il film non è stato autorizzato per la proiezione pubblica in tutti i cinema degli Emirati Arabi Uniti a causa della sua violazione degli standard di contenuto dei media del paese.

Potrebbe interessarti anche