Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Studio Ghibli: 3 film che hanno fatto la storia

città incantata miyazaki studio ghibli

In Giappone è già uscita l’ultima fatica dello Studio Ghibli, How do you live, in Italiano Il ragazzo e l’airone, film animato tratto dall’omonimo romanzo di Yaburo Noshino.

Il film è denotato dall’assenza di informazioni: lo studio ha volutamente evitato di rilasciare un trailer e di organizzare una campagna pubblicitaria, in modo che lo spettatore possa gustarselo a scatola chiusa. Infatti, anche se siamo a conoscenza della trama del romanzo, non è detto che il regista Hayao Miyazaki l'abbia seguita alla lettera per la realizzazione del suo film.

Chi è Hayao Miyazaki

Famoso non solo per tutti i film facenti parte dello Studio Ghibli, ma anche per aver diretto e co-diretto serie animate storiche come Heidi, Miyazaki è stato capace di creare un impero cinematografico conosciuto in tutto il mondo. Prima di questo, il regista giapponese, benché mostrasse interesse per vari manga ed anime, si è laureato in Scienze politiche ed economiche. Dopo l’università è entrato a far parte della Toei Animation Company.

Immagine d'informazione

Miyazaki ha lavorato a molte serie televisive e lungometraggi, collaborando con il mentore e amico Isao Takahata.

Tra le serie tv più note, Miyazaki ha diretto Conan, il Ragazzo del Futuro e lungometraggi come Lupin III: Il Castello di Cagliostro. Per ampliare la sua esperienza nell’animazione, negli anni ’80 Miyazaki ha vissuto a Los Angeles per studiare animazione, dove ha avuto come studente John Lasseter, la mente creativa della Pixar Animation, nonché regista di Toy Story, A Bug’s Life e Toy Story 2.

Lo Studio Ghibli

Nel 1985, Miyazaki fondò insieme a Takahata lo Studio Ghibli, e il resto è storia: i film, apprezzatissimi dal pubblico e dalla critica, lo hanno portato ad ottenere fama mondiale. Nel 2005 ottenne dalla Mostra del Cinema di Venezia, il Leone d’Oro alla Carriera, il primo in assoluto destinato a un regista di film di animazione.

Arriviamo quindi, dopo questa introduzione, ad elencare (la scelta è stata ardua, ndr) i 3 migliori film dello Studio Ghibli, o meglio, i 3 che hanno segnato la storia del cinema d'animazione (e non solo).

La città incantata (2001)

Immagine d'informazione

Con il titolo originale Sen to Chihiro no kamikakushi, questo è il film che ha reso Miyazaki e lo Studio Ghibli conosciuti in tutto il mondo.

Il film ottenne il maggior successo della storia del Giappone, incassando globalmente circa 330 milioni di dollari. Superò addirittura Titanic ai box-office giapponesi e rimase per 19 anni il lungometraggio di maggior successo nella storia in Giappone, con un incasso totale di 30,4 miliardi di yen. A livello internazionale, vinse l'Orso d'oro alla cinquantaduesima edizione del festival internazionale del cinema di Berlino e l'Oscar per il miglior film d'animazione nel 2003.

L'oramai famosa storia è tratta dal romanzo di Sachiko Kashiwaba, Il meraviglioso paese oltre la nebbia.

Il castello errante di Howl (2004)

Immagine d'informazione

Bastato sull’omonimo romanzo di Diana Wynne Jones, racconta di Sophie, una giovane ragazza che, maledetta da una strega ad avere le sembianze di una vecchia (nonostante la sua giovane età) cercherà aiuto presso il famoso mago Howl.

La pellicola è una dei capolavori del regista: pensate che, al momento di chiedere il permesso alla scrittrice, questa che già conosceva i lavori dello studio Ghibli, gli diede carta bianca per l’adattamento del suo romanzo, che infatti è parecchio diverso dall’originale.

Il film ottenne vari premi tra cui: il premio come miglior film di animazione ai New York Film Critics Circle Awards del 2005, il premio come Animazione dell’anno 2006 all’ Hollywood Film Festival e il premio Osella alla Mostra del cinema di Venezia, nel 2004.

Il mio vicino Totoro (1988)

Immagine d'informazione

Come non potevamo mettere come conclusione di questa lista il film che è il marchio stesso dello Studio Ghibli?

Questo dolcissimo film di animazione è portante di alti valori, in modo da insegnare ai bambini, ma anche agli adulti, a rispettare il mondo che ci circonda.

La sinossi del film dice infatti:

La storia si incentra sulla vita di due giovani sorelle, Satsuki e Mei, che si trasferiscono insieme al padre in un paesino di campagna per andare a vivere più vicini alla madre delle bambine, ricoverata in ospedale. Nella nuova realtà, le sorelle fanno la conoscenza di esseri soprannaturali, tra cui Totoro, e maturano, imparando il rispetto per la natura.

Il mio vicino Totoro ha ricevuto buone recensioni e critiche. Sul sito Rotten Tomatoes, ha ottenuto il 93% su un totale di 44 recensioni, con una media di 8.3/10.