A marzo Disney+ sbarca in Italia

Disney Plus 1920x1080

Nel Regno Unito c'è l'accordo con Sky

Dopo l'operazione DAZN e Netflix continua da parte di Sky la campagna “acquisti” nel mercato dei servizi on demand siglando a breve un contratto, per ora per il solo Regno Unito, con una company statunitense famosa per aver dato al mondo il personaggio di Topolino, ovvero la Disney+. La notizia diffusa qualche giorno fa dal quotidiano The Telegraph rappresenta il primo passo compiuto nel continente europeo da parte della multinazionale californiana nei settori dei media e dell'intrattenimento. La dote che porterà è assai cospicua e di forte attrattiva studiata per un pubblico diversificato sia per età che per interesse: si va da tutti i film di Walt Disney, compresi quelli sotto l'etichetta dell'universo Marvel (Iron ManThe Avengers, L'incredibile HulkCaptain AmericaSpider-Man, per citarne alcuni) i lungometraggi d'animazione Pixar (la saga di Toy Stoy ad esempio) fino alla serie di grande successo di Star Wars e ai documentari del National Geographic. Negli U.S.A. nel giro di tre mesi Disney+ è riuscita a fidealizzare ben 24 milioni di utenti, un bel numero, non c'è che dire, e se tanto mi dà tanto, la stessa cosa pur con qualche discostamento potrà accadere anche qui in quanto l'offerta è veramente allettante.

In Italia, al momento, l'unica cosa certa è la data del 29 marzo 2020 in cui Disney+ avvierà ufficialmente sulla propria piattaforma la ricca offerta dei suoi contenuti con un abbonamento di circa 7 euro al mese o di circa 70 euro all'anno, operando in uno scenario certamente di forte concorrenza con la stessa Sky, salvo che si arrivi come in Gran Bretagna ad un accordo simile.