Quarto potere: ecco perché è tuttora uno dei migliori film di sempre

quarto potere

Quarto potere (Citizen Kane) è uno dei film più osannati dalla critica del suo tempo e, ancora oggi, svetta nelle classifiche tra i migliori film mai realizzati. Ma come mai tale successo e come mai Quarto potere ha ottenuto tale apprezzamento? Scopriamolo insieme, ripercorrendo la storia dell'incredibile opera di Orson Welles.

Quarto potere

La storia di Quarto potere

Quarto potere fu girato nella seconda parte del 1940 per uscire nelle sale un anno dopo. Il film è girato ed interpretato dal giovane Orson Welles, un attore teatrale famoso per aver terrorizzato l'America con il suo programma radiofonico, mentre interpretava La Guerra dei Mondi.

Welles, di soli 25 anni all'epoca, decise di raccontare la storia di un magnate del mondo dell'editoria, morto pronunciando come ultima parola "Rosabella" (Rosebud in inglese). Un giornalista, incaricato di scoprire il segreto del magnate, ripercorrerà la sua vita tramite i racconti delle persone che gli erano vicine, cercando di capirne la complessa personalità.

Le particolarità tecniche e narrative

Quello che rende Quarto potere una pellicola magistrale sono indubbiamente una serie di fattori tecnici e narrativi. Senza Quarto potere non ci sarebbe il cinema di oggi: fu Welles il primo ad utilizzare la profondità di campo nell'inquadratura per dare spazio all'ambiente circostante e non solo agli attori.

Nel film sono presenti inquadrature, ai tempi non usate, dal basso verso l'alto che resero necessario costruire i soffitti dei set, cosa che non si faceva a causa dei costi eccessivi. La fotografia è irrealistica grazie anche a giochi di luci ed ombre che aiutano a rendere la presenza di Welles continua e massiccia.

Dal punto di vista narrativo, la narrazione è frammentata tra flashbacks e presente, con una forte componente psicologica che influenzerà futuri registi come Alfred Hitchcock, rendendo questo film un grande film di mistero attorno ad un caso: chi è Rosabella?

L'incredibile impatto sulla società

Quarto potere non solo ha cambiato per sempre il modo di fare cinema, ma ha avuto anche un incredibile impatto sulla società: Rosebud è stata citata in innumerevoli opere cinematografiche, televisive e letterarie, fino ad arrivare ad essere il simbolo degli spoiler, dimostrando quanto l'opera di Welles resti un'opera senza tempo.

QUarto potere