Across the Spider-Verse: perché è il miglior film di Spider-Man

spiderman across the spiderverse prime video

A distanza di diversi mesi dall'uscita in sala, Spider-Man: Across the Spider-Verse fa il suo debutto anche sulle piattaforme streaming. In particolare, il sequel di Into the Spider-Verse è attualmente disponibile per la visione per gli abbonati ad Amazon Prime Video.

L'occasione perfetta per rivedere o recuperare, se ancora non lo avete fatto, uno dei film migliori del 2023. Già, perché fare meglio del primo film non era facile. Eppure Across the Spider-Verse ha superato ogni più rosea aspettativa. Ad oggi è probabilmente il film migliore mai realizzato sull'Uomo Ragno. Vi spieghiamo perchè.

Miles Morales è Spider-Man

A differenza di tutti i film live-action, il protagonista di Spider-Man: Across the Spider-Verse non è Peter Parker, ma Miles Morales. Ma parlare di un unico protagonista sarebbe riduttivo, perché l'intrecciarsi della storia di Miles con quella delle altre "varianti" rende Across the Spider-Verse il perfetto film sul personaggio.

Poche volte un film di Spider-Man era riuscito a catturare così bene l’essenza stessa dell’Uomo Ragno, o per meglio dire degli Spider-Man. Eroi che devono soffrire per potersi rialzare, non importa in quale universo. Perché il multiverso viene sfruttato sapientemente per far risaltare Spider-Man, visto attraverso le più svariate sfaccettature.

Un film con una sceneggiatura estremamente solida. Sa essere un ottimo cinecomic ed un toccante racconto di formazione. Certo bisognerà attendere l'uscita della seconda parte, Beyond the Spider-Verse, per avere il quadro complessivo. Ma abbiamo ben poco da rimproverare. Anzi è proprio la suddivisione in due film a garantire ad Across the Spider-Verse sufficiente spazio per mettere in scena la storia di Miles, senza affrettare i tempi e garantendo un'adeguata introspezione dei personaggi.

Il multiverso fatto bene

Il multiverso è ormai una costante nel cinema d'intrattenimento degli ultimi anni. Il più delle volte però se ne fa abuso, come nel caso del Marvel Cinematic Universe. Un concetto confusionario, sfruttato per far felici i fan e riportare sullo schermo vecchi personaggi, piuttosto che con un vero scopo narrativo.

Spider-Man: No Way Home ne è la massima espressione. Un cinecomic che ci ha emozionato come pochi altri, grazie ai ritorni di Andrew Garfield e Tobey Maguire. Ma tralasciando ciò, il multiverso è puro fan-service. Un semplice pretesto per mettere insieme i tre Spider-Man contro i nemici storici del personaggio.

Across the Spider-Verse, come il suo predecessore, è invece l'eccezione. Il multiverso è parte integrante della storia narrata. Viene poi sfruttato anche per arricchire il film con sorprese ed easter-egg, ma questi restano sempre secondari. Sono un plus, non l'ossatura stessa del prodotto.

Inoltre il motivo per cui riesce a rendere così efficace il multiverso è l'animazione. Senza la possibilità di sbizzarrirsi così tanto visivamente, non si sarebbe ottenuto lo stesso risultato. Una magia che difficilmente il live-action avrebbe potuto rendere.

Spider-Man: Across the Spider-Verse

Animazioni da urlo

Dal punto di vista tecnico ci troviamo di fronte ad un'opera sensazionale. Se Into the Spider-Verse ha rappresentato una rivoluzione per il mondo dell'animazione, Across the Spider-Verse ne è l'evoluzione.

La tecnica di animazione del primo film viene ripresa e portata al massimo delle sue possibilità. Ma soprattutto vi è una moltitudine di stili di animazioni differenti che si amalgamano tra loro dando vita a vere e proprie opere d'arte. Ogni universo fa uso di uno stile diverso che, oltre a proiettare immediatamente lo spettatore in un nuovo angolo del multiverso, è una gioia per gli occhi.

Basti pensare agli affreschi relativi all'universo di Spider-Gwen. O ancora, quelli dello stupefacente finale di film. A tal proposito, per capire davvero ciò che succede nell'ultima parte della pellicola vi rimandiamo alla nostra spiegazione del finale. In attesa di scoprire come si concluderanno le avventure di Miles Morales in Spider-Man: Beyond the Spider-Verse (qui la data d'uscita e tutto quello che sappiamo sul capitolo conclusivo della trilogia).