Videogiochi più attesi del 2024

Videogiochi 2024

Dopo qualche anno non esattamente indimenticabile per i videogiochi, condizionato anche dalla pandemia, finalmente il 2023 videoludico è stato un anno incredibile. Abbiamo potuto assistere all'enorme successo commerciale di Hogwarts Legacy. Capolavori inaspettati come Sea of Stars o Hi-Fi Rush. È stato anche l'anno del ritorno di Blizzard con Diablo IV e Beteshda con Starfield. Non dimenticandosi ovviamente di capolavori come l'ultimo Zelda e soprattutto Baldur's Gate III.

La speranza quindi di tutti i giocatori è quella di poter vivere un anno che possa reggere il confronto con quello appena passato. Le speranze sono tante, il rinvio è però sempre dietro l'angolo, non ci resta quindi che attendere e soprattutto divertirci con i nostri videogiochi preferiti.

Titoli con data ufficiale

  • Like a Dragon: Infinite Wealth (PS5, PS4, Xbox Series X/S, Xbox One, PC) - 26 gennaio
  • Tekken 8 (PS5, Xbox Series X/S, PC) - 26 gennaio
  • Suicide Squad: Kill the Justice League (PS5, Xbox Series X/S, PC) - 30 gennaio
  • Persona 3 Reload (PS5, PS4, Xbox Series X/S, Xbox One, PC) - 2 febbraio
  • Skull and Bones (PS5, Xbox Series X/S, PC) - 13 febbraio (forse è la volta buona...)
  • Final Fantasy 7 Rebirth (PS5) - 29 febbraio
  • Princess Peach: Showtime! (Switch) - 22 marzo

Videogiochi senza data

  • Avowed (Xbox Series X/S, PC)
  • Beyond Good & Evil - 20th Anniversary Edition (PS5, PS4, Xbox Series X/S, Xbox One, Switch, PC) (Piattaforme non ancora ufficiali)
  • S.T.A.L.K.E.R. 2: Heart of Chornobyl (Xbox Series X/S, PC)
  • Senua's Saga: Hellblade 2 (Xbox Series X/S, PC)
  • Star Wars Outlaws (PS5, Xbox Series X/S, PC)

Alcuni di questi videogiochi sono stati annunciati con un generico 2024, altri come Beyond Good & Evil con inizio 2024. Fatto sta che bisognerà attendere ancora qualche settimana o mese per avere notizie ufficiali su questi titoli. Interessante notare come tutti i titoli in esclusiva per Xbox non presentano una data. Tralasciando lo sfortunatissimo STALKER 2, per gli altri probabilmente Microsoft ha voluto evitare eventuali ritardi "inaspettati", come successo con la prima data di lancio di Starfiled, e rimanere quindi sul vago. Ancora più interessante invece è la totale assenza di titoli first party Sony. Probabile che con il recente cambio alla guida di Sony possa esserci un anno di assestamento per capire al meglio le strategie da seguire per evitare di perdere il quasi totale monopolio creato negli anni, grazie soprattutto alla generazione precedente.