007: nessuna speranza per Henry Cavill e Tom Hardy

james bond 007 christopher nolan

Dopo che l’ultimo film della saga di James Bond si è concluso con la toccante morte del protagonista, nonché il famoso e amato agente speciale conosciuto come "Bond, James Bond", è partita la ricerca dell'attore che sostituirà nel ruolo il leggendario Daniel Craig, che dopo ben cinque film nei panni dell’agente segreto britannico, ha appeso il suo 007 al chiodo. Questo però non può dirsi per l’iconico personaggio nato dalla penna di Ian Flaming.

Già quando fu annunciata l’uscita dell’ultimo film di 007, No Time to Die, distribuito dalla Universal Pictures, tutti si erano posti una domanda fondamentale: chi sarà ad interpretare il prossimo James Bond? Ebbene, sono sorte diverse indiscrezioni. Con l’ultimo film della saga, si pensava che il nuovo agente sarebbe stato interpretato dall'attrice Lashana Lynch. Si pensava infatti sarebbe stato plausibile affidare il ruolo ad un personaggio femminile, ma così non è stato e tutt'ora si sta cercando l’erede di Daniel Craig nel ruolo. Alcune indiscrezioni volevano nei panni dell'agente segreto Henry Cavill (The Witcher; L’uomo d’acciaio) oppure Tom Hardy (The Revenant; Venom).

Le speranze dei fan di vedere nel nuovo 007 uno dei due attori però sono state spente da una dichiarazione fatta da un corrispondente britannico dello show Lorraine. Quest'ultimo ha dichiarato che i produttori sono alla ricerca di un attore di circa trent’anni, escludendo di fatto quindi sia Cavill che Hardy, che di anni ne hanno rispettivamente quaranta e quarantaquattro.