I 10 videogiochi con la migliore resa grafica

I 10 videogiochi con la migliore resa grafica

Ormai la tecnologia accompagna ogni aspetto della nostra vita quotidiana, videogiochi compresi. Nel corso del tempo, le prestazioni delle console si sono spinti a livelli altissimi e tutt'ora avanzano. Una migliore resa grafica di gioco è uno dei principali meriti della tecnologia avanzata. Ambientazioni realistiche e contesti verosimili sono quasi in grado di solleticare perfino gli altri sensi, oltre alla vista.

Purtroppo, oggi questa è tra le caratteristiche principali che valutano o svalutano un gioco e attirano il giocatore moderno al nuovo titolo appena uscito. Diciamo purtroppo, perché è forse un metro di giudizio un po' avventato, che potrebbe portarci a dimenticare il valore contenutistico del gameplay a favore della forma esterna. Anche da questo dipenderanno i giochi del futuro. Ecco, fin ora, le top dieci videoludiche con la migliore resa grafica.

Hogwarts Legacy

Capolavoro indiscusso di Avalanche Software, un action RPG a tema fantasy ambientato nel romanzesco mondo di Harry Potter. A quasi un anno distanza dal suo rilascio (qui la recensione), detiene ancora il primato di una delle avventure visive più belle nella storia dei videogames. Forse però anche troppo. Il gioco, con la sua mole di dati e contenuti, ha messo alla prova anche le schede video più prestanti. Blocchi di caricamento e rallentamenti compromettono la scorrevolezza del gameplay. Per non parlare poi dell'insuccesso tecnico su Switch, che non sembra reggere nemmeno l'apertura di una porta.

Immagine d'informazione

Grand Theft Auto VI

Uno dei titoli più attesi del momento, che ha tenuto milioni di fan col fiato sospeso in attesa dell'uscita del trailer 1. Sospiro di sollievo quando il video ha mostrato un livello di grafica record fino ad oggi, esattamente come si sperava. Poche immagini sono bastate per delineare un realismo perfetto fino al più banale dettaglio. Un lavoro ben curato che difficilmente riuscirà a trovare temuti rivali.

Immagine d'informazione

Crash Bandicoot 4: It's About Time

Non è sicuramente il piatto forte della grafica videoludica, ma è una più che piacevole avventura per gli occhi. Un mondo alla Spyro, progettato proprio dalla casa del draghetto Toys for Bob, dove il colore e la fantasia si sprecano. Privo di complessi effetti materici, motion blur, shades, ha comunque guadagnato un posto di rilievo in classifica, riuscendo a superare i precedenti capitoli della serie e rivoluzionando il mondo visivo di Crash.

Immagine d'informazione

Kena: Bridge of Spirits

Sebbene non offra un sistema di gioco particolarmente dinamico e coinvolgente rispetto alla concorrenza, compensa con una qualità video indiscutibile. La sensazione è quella di trovarsi all'interno di un film Pixar non solo per i contenuti visivi, ma anche per inquadrature e suoni. Non a caso Kena è il primo videogame sviluppato da Ember Lab, uno studio indipendente americano esperto in animazione e contenuti digitali.

Immagine d'informazione

Avatar: Frontiers of Pandora

Immaginazione al di fuori di ogni limite, panorami mozzafiato in prima persona ereditati dall'omonimo film. Questo è un titolo che, ancor prima di essere giocato, va esplorato e vissuto. Il piacere di perdersi in un oceano cromatico come questo cattura il giocatore, in una storia coinvolgente che non fa rimpiangere le pellicole cinematografiche.

Immagine d'informazione

Marvel's Spiderman 2

Ispirato al classico personaggio Marvel partorito dalla matita di Stan Lee, rimane un pericoloso concorrente nel mondo della grafica videoludica. Riprende i combattimenti in aria e a terra del ragno mascherato, con effetti speciali che ne valorizzano tutta la dinamicità. Grazie anche al comparto sonoro affiancato a quello visivo, l'avventura dinamica di Insomniac Games risulta più immersiva che mai.

Immagine d'informazione

Horizon: Forbidden West

Giudicato dalla critica come uno dei titoli 2022 con la migliore qualità video, ha di gran lunga superato il suo predecessore, anch'esso meritevole di lode. Nonostante il minuzioso lavoro del team di sviluppatori, però, ha avuto una piccola nota negativa dagli utenti. L'aspetto estetico della protagonista, Aloy, non ha soddisfatto le aspettative dei fan. Le critiche sottolineano come l'eroina dalla chioma rosseggiante sia ben lontana dai canoni di bellezza femminili. Ma forse, quelli che vengono criticati come lineamenti mascolini, sono in realtà semplicemente naturali. Una naturalezza che spesso la società impone di nascondere.

Immagine d'informazione

Alan Wake II

Il survival horror di Remedy Entertainment ha vinto ai Game Awards 2023 il premio per la migliore grafica. Un titolo di grande successo, pioniere del suo genere. Una qualità dell'immagine in grado di rendere l'atmosfera macabra fino al più piccolo particolare. In perfetto accordo con lo stile del gioco, la resa funziona bene perfino nelle tenebre.

Immagine d'informazione

Cyberpunk 2077

Bastano poche immagini per intuire il livello della qualità video di questo gioco. Quasi da pellicola cinematografica, possiamo dire. Proprio come in GTA VI, luci e ombre sono i protagonisti di questi straordinari effetti realistici. Dettagli curati al singolo pixel fino a dare la sensazione di trovarsi quasi all'interno di un film, dove a fare da regista è proprio il giocatore.

Immagine d'informazione

Super Mario Bros. Wonder

Sicuramente non la resa grafica migliore della storia, ma comunque perfettamente aderente al mondo di Super Mario di Miyamoto. Una resa in chiave moderna dello storico predecessore, che ha universalmente rivoluzionato la concezione di platform 2D. D'altronde, come dimostra anche la storia del videogame, Nintendo non si è mai preoccupata troppo della forma dei suoi contenuti virtuali. Anzi, è proprio la priorità sullo schema di gioco che l'ha resa l'azienda che tutti oggi conosciamo.

Immagine d'informazione