Logo BackgroundDecorative Background Logo.

Recensione

The Idol 1×03, Recensione – Una pioggia di critiche

Arrivati al terzo episodio, non si placano i commenti negativi su The Idol.

the idol

The Idol è ormai giunta alla sua terza puntata e, come una calamita, non smette di attirare su di sé critiche negative anche da parte del pubblico. Se la prima puntata aveva ottenuto un numero di spettatori, 913 mila per la precisione, quasi pari alla première di The White Lotus, già con la seconda puntata gli ascolti sono calati del 12%.

Non possiamo di certo biasimare chi ha rinunciato alla visione della serie, d’altronde la terza puntata non è che la spettacolarizzazione della debolezza e del dolore femminile filtrati attraverso uno sguardo maschilista.

Nonostante esteticamente The Idol ricalchi la bellezza patinata di Euphoria, il problema persiste: si parla di un personaggio femminile da un punto di vista maschile, più nello specifico a prevalere è la visione che di questo universo hanno Sam Levinson e The Weeknd. E se GQ ha parlato nel secondo episodio della “peggior scena di sesso mai girata nella storia”, addirittura HBO è dovuta intervenire per smentire la cancellazione della serie, vista da molti, critici e pubblico, come un vero e proprio flop.

Anche se ormai parlare di The Idol è come sparare sulla Croce Rossa, vediamo insieme come si è sviluppata la terza puntata in cui (nel bene e nel male) The Weeknd con il suo Tedros ha finalmente preso forma.

the idol

Il plagio di Tedros

Se Tedros si era intrufolato nella casa di Jocelyn nella prima puntata, giunti al terzo episodio Tedros si è impossessato della vita di Joss. Inizialmente era il capo solo del suo corpo, ora lo è della sua vita: prende le decisioni lavorative al suo posto, le sceglie i vestiti e licenzia il suo personale.

Tedros aveva avuto poco spazio nei primi episodi di The Idol, ora la puntata è interamente sua, quasi a voler sottolineare il suo predominio e la sua superiorità su Jocelyn attorno a cui, nelle prime due puntate, ruotava tutto.

Tedros è invadente e ingombrante, il suo personaggio avrebbe divorato la scena se solo ad interpretare questo ruolo, obiettivamente complesso da rendere, ci sarebbe stato un attore professionista. Sì, perché nella colonna sonora dell’episodio c’è una canzone di The Weeknd che in musica non ha di certo i problemi che lo attanagliano nella recitazione.

Una sadica manipolazione

Ritornando alla trama della terza puntata di The Idol, la gabbia d’oro di Jocelyn continua a circondarla. Se da un lato Tedros si inizia a rivelare come capo di un culto, dall’altro emerge il background di Jocelyn. Lily-Rose Depp ancora una volta riesce a concretizzare nelle sue espressioni la fragilità e la precarietà della mente facilmente manipolabile di Joss.

the idol

Jocelyn racconta a cena di essere stata maltrattata dalla madre che, per spronarla nella musica, abusava di lei picchiandola con una spazzola in varie parti del corpo. Questo aiutava Joss a superare il “blocco dello scrittore” e a trovare la giusta ispirazione.

Tedros è convinto che ciò sia il giusto percorso da intraprendere per superare le momentanee difficoltà creative di Jocelyn, facendola diventare una star destinata ad essere ricordata nel tempo. Solo passando attraverso il dolore Jocelyn può rinascere.

E così, in una sequenza da brividi fastidiosamente sadica, Tedros picchia Joss con la spazzola usata dalla madre, davanti alla vista dei presenti, esclusa Leia (unico personaggio che non ha ancora perso la sanità mentale). Joss urla ma noi vediamo solo il suo volto sofferente, c’è solo il silenzio. Quel “grazie di esserti preso cura di me” che Jocelyn rivolgerà a Tedros, è l’esempio concreto del baratro in cui la protagonista sta cadendo. È circondata da tanti ma aiutata da nessuno, talmente alienata da ringraziare il suo carnefice

The Idol: i nostri interrogativi

Purtroppo nonostante alcune scene siano perfettamente girate, alla maniera di Euphoria, guardando The Idol continuiamo a chiederci: cosa sto vedendo? Perché? Che senso ha? Il pubblico aveva davvero bisogno di una serie che spettacolarizza i meccanismi malsani che essa stessa denuncia?

5

The Idol 1x03

Purtroppo nonostante alcune scene siano perfettamente girate, alla maniera di Euphoria, guardando The Idol continuiamo a chiederci: cosa sto vedendo? Perché? Che senso ha? Il pubblico aveva davvero bisogno di una serie che spettacolarizza i meccanismi malsani che essa stessa denuncia?