Unisciti al nostro canale Telegram, Clicca qui!
Xiaomi Redmi note 9s

Xiaomi Redmi Note 9S – Recensione del best buy per eccellenza

Annunciato lo scorso marzo, finalmente abbiamo potuto mettere le mani sul nuovo Xiaomi Redmi Note 9S, uno dei membri della numerosa famiglia Redmi Note 9, che promette eccellenti prestazioni grazie allo Snapdragon 720G a 8 nm e alla batteria da 5020 mAh. Ci troviamo di fronte all’ennesimo Best Buy del colosso cinese?

Confezione

Il nuovo Redmi Note 9S si presenta all’interno della tipica scatola minimale che contraddistingue da anni i device di Xiaomi, riportando sul fronte il design dello smartphone nella sua interezza, e lateralmente il nome del dispositivo. Al suo interno troviamo una dotazione di tutto rispetto, dato che oltre al telefono troveremo un un caricabatterie rapido da 22,5W, un cavo USB/ USB type C ed una cover in silicone trasparente per proteggere dagli urti il dispositivo. Peccato l’assenza degli auricolari, dato che lo Xiaomi Redmi Note 9S dispone del jack audio da 3.5 mm.

Xiaomi Redmi Note 9S - Recensione del best buy per eccellenza 1

Design

Nonostante ci troviamo d’avanti ad un dispositivo che costa solamente 229€ (prezzo di listino del sito ufficiale di Xiaomi), il nuovo Redmi Note 9S presenta un design accattivante, giovanile e curato nei minimi dettagli. Disponibile in tre diverse colorazioni (Interstellar Grey, Aurora Blue e Glacier White), il device presenta un rivestimento nano resistente agli spruzzi d’acqua e di Corning Gorilla Glass 5 fronte e retro. Nonostante lo Xiaomi Redmi Note 9S presenti l’intera superficie realizzata in vetro, questa non tende a trattenere le ditate in maniera esagerata.

Xiaomi Redmi Note 9S - Recensione del best buy per eccellenza 2

Ma non è tutto, dato che l’azienda cinese ha cercato di fornire all’utente finale uno smartphone completo a 360 gradi, curando non solo l’aspetto estetico (esaltato dalla colorazione in prova Aurora Blue), ma fornendo anche il jack da 3.5 mm (ormai desaparecidos negli smartphone di ultima generazione) e la porta a infrarossi. Inoltre, il device presenta ben quattro fotocamere posteriori (ultra grandangolare da 8 MP, camera principale da 48MP, macro da 5MP e un sensore di profonditĂ  da 2MP) e una selfie cam in-display frontale da 16MP. Non manca nemmeno il lettore di impronte digitali, disposto lateralmente sul tasto di accensione e spegnimento.

Xiaomi Redmi Note 9S

Display

Lo Xiaomi Redmi Note 9S presenta un pannello DotDisplay FHD+ da 6.67″. Nonostante non ci troviamo di fronte un OLED, lo schermo dello smartphone risulta godibile sia per la fruizione di contenuti multimediali (video su YouTube, serie tv e/o film su Netflix o Disney+), sia per la navigazione sui social. Il display dello Xiaomi Redmi Note 9S risulta ben visibile in qualsiasi condizione di luce, sia all’interno che all’esterno, sotto la luce diretta del sole.

Nonostante il dispositivo presenti una diagonale particolarmente generosa, si riesce ad usarlo “tranquillamente” con una sola mano, anche grazie alle gesture che permettono di attivare facilmente la tendina delle notifiche, e i tasti virtuali disposti in basso al display. Vi è la possibilitĂ  di “disabilitare” quest’ultimi, utilizzando al loro posto i “Gesti a schermo interno”. Molto comodi per chi vuole sfruttare al massimo la diagonale dello smartphone e ricerca un’esperienza d’uso semplice e immediata. Inoltre, lo Xiaomi Redmi Note 9S presenta la certificazione TĂśV Rheinland, garantendo un maggior comfort visivo grazie alla riduzione della luce blu. Ottima anche la reattivitĂ  del sensore di luminositĂ .

Uso quotidiano

Per quanto riguarda l’usabilitĂ  di tutti i giorni, lo Snapdragon 720G, accoppiato ai 4GB di Ram e i 64GB di archiviazione interna espandibili tramite microSD (disponibile anche nella configurazione 6GB + 128GB), rendono lo Xiaomi Redmi Note 9S sempre fluido e scattante. Nonostante il caldo torrido del mese di luglio, il dispositivo non ha mai raggiunto temperature elevate, eccetto in fase di avvio durante l’installazione delle varie applicazioni. Facebook, Instagram, Twitter funzionano senza alcun rallentamento che ne possa inficiare l’utilizzo giornaliero. Nessun problema nemmeno con Google Maps o l’accoppiamento con diversi dispositivi Bluetooth.

Anche la parte gaming del nuovo device di casa Xiaomi risulta promossa a pieni voti, presentando un frame rate godibile anche in titoli parecchio esosi come Fortnite, Mario Kart Tour o attraverso l’emulazione dei giochi PlayStation 4 grazie al Remote Play di Sony. Eccellente anche il comparto telefonico, che oltre a garantire un audio limpido e corposo sia in entrata che in uscita, presenta un’ottima ricezione. Inoltre, lo Xiaomi Redmi Note 9S presenta un triplo slot, dove possiamo inserire ben due nano-SIM e una microSD, con cui espandere la memoria interna dello smartphone. Altro elemento che mi ha particolarmente sorpreso è la reattivitĂ  del sensore di impronte digitali posto lateralmente sul tasto di accensione e spegnimento. Davvero comodo e fulmineo.

Nonostante lo Xiaomi Redmi Note 9S si comporti egregiamente sotto diversi aspetti, l’audio è solamente mono, e sebbene sia particolarmente potente, questo tende a ridursi “drasticamente” quando usiamo il dispositivo in orizzontale per giocare o guardare contenuti multimediali. Infine, lo smartphone presenta la “tipica” personalizzazione di Xiaomi, la versione 11.0.3 Global della MIUI. Rispetto all’interfaccia stock di Android, la MIUI permette di godere di alcune features aggiuntive che vanno ad arricchire l’esperienza utente, tra cui:

  • Secondo spazio
    • Essendo lo smartphone un dual-sim, permette di duplicare una grande quantitĂ  di applicazioni, permettendoci di utilizzarle anche con account differenti. Whatsapp è uno di questi.
  • Turbo videogiochi
    • Permette di migliorare le performance dello smartphone. Ogni volta che andremo ad aprire un gioco, in alto a destra ( o sinistra, può essere personalizzato), spunterĂ  un pop up che ci permetterĂ  di compiere delle operazioni mentre giochiamo, tra cui effettuare degli screenshot in game e registrare le sessioni di gioco. Tale modalitĂ  perfette infine di non essere disturbato da eventuali chiamate o notifiche, che verranno mostrate sul display con un badge meno invasivo.
  • Ampia personalizzazione della home
  • Gesture
    • All’interno delle impostazioni potremo scegliere se usare i tasti software sul display, oppure se sfruttare al massimo l’ampio pannello da 6.67″ utilizzando delle gesture, che ci permetteranno di tornare alla home, indietro o accedere al multitasking.

Fotocamera

L’app fotocamera dello Xiaomi Redmi Note 9S presenta diverse features interessanti, dallo Slow-motion (fino ad un massimo di 960fps) alla modalitĂ  Pro (che permette di modificare minuziosamente diversi parametri della Quad Camera), dalla modalitĂ  a 48MP (che attiva automaticamente l’Ultra HD) ai brevi video, che permettono di realizzare contenuti divertenti e “particolari”, sfruttando filtri ed effetti disponibili nell’applicazione.

Lato fotocamera lo Xiaomi Redmi Note 9S si comporta un po’ come “Dr. Jekyll e Mr. Hyde”. Ottime foto, ma video (soprattutto la stabilizzazione) assolutamente da rivedere. La qualitĂ  delle foto in generale è ottima, per essere un medio di gamma, anche se in generale i quattro sensori posteriori non riescono mai a spiccare in termini di dettaglio grafico, nitidezza del soggetto o messa a fuoco. Discorso diverso per quanto riguarda la selfie-cam in-display da 16MP, che permette di ottenere immagini luminose e dotate di un ottimo dettaglio grafico.

Ho trovato molto comoda la camera ultra grandangolare da 8MP, che permette di scattare delle ottime foto anche in spazi alquanti stretti, aumentando il campo visivo da 79° a 119°, il tutto senza provocare alcuna distorsione all’immagine. Buone anche le foto scattate con la fotocamera principale da 48MP, che riescono a dare il meglio di se soprattutto in condizioni di buona luminositĂ . Nella norma anche le foto in condizioni di scarsa luminositĂ , abbastanza luminose e con un rumore di fondo non eccessivo. Ottimo anche l’effetto bokeh dello Xiaomi Redmi Note 9S, grazie all’apposito sensore di profonditĂ  da 2MP.

La nota dolente dello Xiaomi Redmi Note 9S è il comparto video. Lo smartphone permette di girare filmati in diverse risoluzioni: 4K 30fps, 1080p 60fps, 1080p 30fps e 720p a 30fps. Peccato che le risoluzioni massime in Ultra HD e Full HD a 60 frame per secondo risultano complessivamente “traballanti” e per nulla stabilizzate! Nessun problema per quanto riguarda i video in Full HD a 30fps, che permettono comunque di ottenere degli ottimi filmati stabilizzati, anche se ovviamente con un frame rate abbastanza “limitato”.

Autonomia

L’autonomia è sicuramente il punto forte del nuovo Xiaomi Redmi Note 9S, che consente di utilizzare lo smartphone per ore, senza doversi preoccupare di ricaricarlo, grazie alla batteria di 5020 mAh. Durante la mia prova, con un utilizzo abbastanza stress (Social, qualche partita a Fortnite, YouTube, Disney+, Google Maps e circa una mezz’oretta di chiamate) sono riuscito ad arrivare a sera con ancora il 35% di batteria residua, sfiorando le 8 ore di schermo attivo. Con un utilizzo piĂą soft, sono riuscito a coprire due intere giornate di utilizzo, totalizzando circa 6 ore di “Tempo in attivitĂ ”. La scarica del dispositivo si è dimostrata costante sia sotto rete dati che con rete Wi-fi, nonostante il caldo della stagione estiva.

Ma non è tutto, dato che lo Xiaomi Redmi Note 9S oltre ad essere dotato di un’autonomia esagerata, supporta anche la ricarica rapida da 18W grazie al caricabatterie da 22.5W incluso nella confezione di vendita. In poco meno di due ore si riesce a caricare completamente (da 0 al 100%) la generosa batteria dello smartphone.

Xiaomi Redmi note 9s
Xiaomi Redmi Note 9S – Recensione del best buy per eccellenza
In Conclusione
Se siete alla ricerca di uno smartphone che vi garantisca ottime prestazioni e vi permetta di sfiorare i due giorni di utilizzo, lo Xiaomi Redmi Note 9S è il device che fa per voi. Fluido, reattivo e dotato di un buon comparto fotografico (anche se la fotocamera da 48MP e l'ultra grandangolare la fanno da padrone), peccato che i video (soprattutto quelli in Full HD a 60fps e 4K a 30fps) risultano complessivamente poco stabilizzati. Al prezzo di 229€ è davvero difficile trovare di meglio.
Design
8.5
Display
8
Audio
7.8
Autonomia
9.5
Fotocamera
8
Uso Generale
8.8
Rapporto QualitĂ -Prezzo
9
Punteggio dei lettori0 Votes
0
Pro
Design accattivante, giovanile e curato nei minimi dettagli
Quad Camera di buon livello...
Autonomia esagerata
Sensore di impronte laterale comodo e fulmineo
Contro
Audio solamente mono, anche se potente
... anche se i video sono poco stabilizzati (FHD 60fps e 4K 30fps)
8.6
Il monitor Samsung S24F350 è disponibile sulla piattaforma di Amazon a un prezzo decisamente scontato. 🔥
đź“° Google News
Segui Hynerd.it anche su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina!
đź‘Ť Facebook
Metti mi piace alla nostra pagina Facebook per essere sempre aggiornato!
Rimani aggiornato e lotta per la community! SCOPRI DI PIÙ! 🔥

Scopri di piĂą
Xiaomi Redmi Note 9S - Recensione del best buy per eccellenza 21
Tenda Nova MW5G: Ampia copertura Wi-Fi, flessibilitĂ  e supporto tecnologia Mesh